Esplosione palazzo di Catania, le indagini dei periti. I messaggi di cordoglio delle istituzioni

I periti nominati dalla Procura di Catania stanno effettuando le indagini per capire l’esatta dinamica che ha portato all’esplosione al piano terra in una palazzina in via Garibaldi, in cui hanno perso la vita tre uomini, il proprietario di casa Giuseppe Longo, di 75 anni, e due Vigili del Fuoco, Dario Ambiamonte di 40 anni e Giorgio Grammatico di 30, e in cui sono stati feriti gravemente altri due loro colleghi.

È indagato per disastro colposo e omicidio colposo plurimo il capo squadra dei Vigili del Fuoco coinvolti nell’esplosione, Marcello Tavormina, di 38 anni, che è anche uno dei due feriti. Per la Procura è un’iniziativa dovuta prima di compiere atti irripetibili che confluiranno nell’inchiesta.

L’unica certezza, al momento, è che la deflagrazione è avvenuta dall’interno verso l’esterno, come dimostra la porta d’ingresso dell’appartamento che è stata sbalzata fino a cadere su un’auto parcheggiata davanti il palazzo.

La squadra dei Vigili del Fuoco era arrivata sul posto con 5 uomini per una segnalazione di fuga di gas da parte di un vicino. Lo stesso vicino avrebbe poi detto di aver visto uno dei pompieri con una motosega in mano. Secondo una prima ricostruzione anche le eventuali scintille non avrebbe causato l’esplosione perché sarebbe arrivata dall’interno dell’appartamento dove sono state sequestrate tre bombole di gas Gpl.

Non è esclusa neanche l’ipotesi dei suicidio, ma l’uomo all’interno, un 75enne, potrebbe non aver aperto la porta perché svenuto per le esalazioni del gas.

Intanto la casa è stata posta sotto sequestro. I vicini di casa nella notte, a conclusione del sopralluogo dei Vigili del Fuoco, sono potuti tornare nelle loro abitazioni.

Arriva anche il cordoglio delle istituzioni. Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, esprime profondo dolore per l’esplosione: “A nome personale e dell’intera giunta di governo – afferma – voglio manifestare il più sentito e vivo cordoglio ai familiari delle vittime e l’augurio di pronta guarigione per i due feriti ricoverati in ospedale”.

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Assemblea Regionale Siciliana esprime vicinanza e cordoglio ai familiari dei vigili del fuoco tragicamente scomparsi ieri sera in servizio mentre stavano espletando il loro lavoro. “In questo momento drammatico per le famiglie dei vigili scomparsi – sottolineano i deputati M5S all’Ars – giunga la nostra vicinanza e solidarietà ai familiari delle vittime e all’intero corpo dei vigili del fuoco per la recente sciagura avvenuta a Catania, che colpisce una categoria di lavoratori che operano in maniera puntuale e costante per la salvaguardia del territorio e della cittadinanza. I Vigili sono costretti, purtroppo, a lavorare in condizioni difficili, con mezzi ed equipaggiamenti spesso ridotti all’osso. A sopperire alla carenza di mezzi, c’è però l’abnegazione di un corpo che a nostro avviso rappresenta l’orgoglio del Paese. Ancora un abbraccio sincero ai familiari e agli amici delle vittime”.

“Due vigili del fuoco morti, uno in gravi condizioni per un’esplosione di gas a Catania”, scrivono dall’Unione sindacati di base. “Sarebbe il momento del silenzio per le vite stroncate di lavoratori che la morte la guardano in faccia ogni giorno. Silenzio oggi, poi faremo sentire la nostra voce per urlare la nostra rabbia, per le condizioni infami in cui siamo costretti a operare”.

La Cisl Fp Palermo Trapani si conferma il sindacato più votato alle elezioni delle Rsu riscuotendo ampi e rilevanti consensi da parte dei lavoratori

Cisl Fp primo sindacato alle Rsu di Palermo e Trapani

La Cisl Fp Palermo Trapani si conferma il sindacato più votato alle elezioni delle Rsu svoltesi il 17, 18 e 19 aprile 2018. Mentre sono ancora in corso le operazioni di scrutinio, dai primi risultati emersi, la federazione della Cisl che ...
Leggi Tutto

Rock10elode, torna il contest musicale dedicato alla band in erba

Se c’è un contest musicale che dal 2006 ad oggi ha aiutato a valorizzare i giovani artisti in erba provenienti dai licei siciliani, quel contest è Rock10elode. Dopo la pausa dello scorso anno, servita però a dare vita al progetto-costola ...
Leggi Tutto

Anm e Miur insieme per la Notte bianca della legalità

Promuovere una cultura dei diritti, educare i più giovani a un ruolo attivo nella vita civile e democratica, trasmettere i valori della giustizia: sono gli obiettivi della “Notte bianca della legalità”, iniziativa promossa e realizzata dall'Associazione Nazionale Magistrati e dal ...
Leggi Tutto
Bagheria, un immobile confiscato alla mafia destinato alla Casa del Volontariato e della Solidarietà di Bagheria e alla segreteria tecnica del progetto Contratto di Fiume

Bagheria, bene confiscato alla mafia nuova sede della Casa del Volontariato e della segreteria di Contratto di Fiume

Con la deliberazione n.84 del 18 aprile la Giunta municipale di Bagheria ha approvato un atto di indirizzo con il quale ha destinato l’immobile, confiscato alla mafia, di via Cherubini 10 alla Casa del Volontariato e della Solidarietà di Bagheria ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest