Il latte di ornitorinco potrebbe essere un’arma contro i super batteri

Uno studio condotto dai ricercatori della Csiro (Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation) ha rivelato che il latte di ornitorinco, mammifero australiano, è ricco di una proteina capace di combattere i super batteri.

Dopo aver scoperto questa proprietà nel 2010, i ricercatori ora ne hanno chiarito meglio la funzione: dato che l’ornitorinco non possiede mammelle, trasuda latte attraverso la pelle. Questo procedimento arricchisce il liquido con la proteina antibatterica.

Con l’ausilio di strumenti biomolecolari, i ricercatori sono riusciti a decifrare la proteina e, tra le oltre 100.000 note finora, non ne avevano mai vista una ripiegata in 3D. Per la sua forma riccioluta, gli studiosi, l’hanno chiamata “Shirley Temple”, in onore dell’attrice soprannominata “Riccioli d’oro”.