Cefalù, morta 15enne che ha avuto arresto cardiaco durante una gita

Una gita scolastica finita in tragedia. Martina Quagliana, studentessa di 15 anni del liceo classico Mandralisca di Cefalù, era stata colta da un malore mentre si trovava in un albergo di Napoli per un viaggio d’istruzione. Le sue compagne di classe avevano lanciato l’allarme e la giovane era stata trasportata d’urgenza al Policlinico di Napoli. Dopo 5 giorni in ospedale la giovane è morta.

I sanitari erano riusciti a far ripartire il battito della 15enne ma il quadro clinico era apparso da subito molto grave. Nelle ultime ore le sue condizioni sono precipitate fino all’accertamento da parte dei medici della morte celebrale. Secondo la procedura prima della dichiarazione della morte legale dovranno trascorrere alcune ore sotto osservazione.

Una notizia che ha colto di sorpresa la cittadina di Cefalù. Il sindaco Rosario Lapunzina, che fino a poco prima aveva comunque scritto sui social di essere appeso ancora a un filo di speranza, si stringe attorno ai familiari tutti e ha dichiarato lutto cittadino per il giorno nel quale saranno celebrati i funerali, invitando a sospendere o rinviare ogni manifestazione pubblica già prevista. Come omaggio alla giovane Martina Quagliana il sindaco ha anche disposto che le bandiere del palazzo restino per quel giorno ammainate. L’amministrazione comunale parteciperà alle esequie in forma ufficiale con il gonfalone abbrunato.