Sequestrata nave della Ong spagnola ProActiva Open Arms: ipotizzato reato di immigrazione clandestina

È stata sequestrata la nave della Ong spagnola ProActiva Open Arms che sabato era attraccata a Pozzallo, in provincia di Ragusa, con 218 migranti a bordo. Un approdo in Italia che è al centro di un’inchiesta per la mancata consegna dei migranti alle motovedette libiche che erano intervenute sul luogo del soccorso, o a Malta.

Il sequestro è stato disposto dalla Procura di Catania: secondo l’accusa ci sarebbe stata la volontà di portare i migranti in Italia, violando le leggi e gli accordi internazionali con il rifiuto di consegnarli ai libici. Il reato ipotizzato è associazione a delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina. Sono indagati il comandante e il coordinatore a bordo della nave e il responsabile della Ong, quest’ultimo ancora in corso di identificazione.

Il fermo della nave è stato eseguito a seguito delle indagini della Squadra mobile di Ragusa e del Servizio centrale operativo (Sco).

 


Widget not in any sidebars