Scandalo rifiuti, Siciliani Liberi: “Bianco si dimetta”

“La responsabilità politica c’è, perché i dirigenti coinvolti hanno avuto nomina e fiducia e non si può tacere davanti a una certa arroganza nella gestione della cosa pubblica, a discapito delle tasche dei cittadini che, in questo periodo storico, a Catania, soffrono per la carenza di lavoro, di giovani che hanno difficoltà a crearsi un futuro, a costruirsi una casa”. Lo sostengono gli indipendentisti del movimento ‘Siciliani Liberi’ a proposito dell’operazione ‘Garbage Affair’ condotta dalla Dia che ha portato all’arresto di imprenditori e dirigenti del comune di Catania accusati di avere stretto un patto per pilotare un appalto di 350 milioni di euro nel settore dei rifiuti.

Il distretto di Catania dei ‘Siciliani Liberi’ non ritiene soddisfacente “la risposta del sindaco Enzo Bianco sui gravissimi fatti emersi dall’inchiesta”. E “per il rispetto e la dignità di Catania, dei catanesi tutti”, il movimento chiede al sindaco Bianco “di dare le sue immediate dimissioni”.

“Pur prendendo atto che non ci sono responsabilità penali accertate da parte del sindaco e non mettendo in dubbio le segnalazioni effettuate alle istituzioni e agli enti preposti per il controllo”, per gli indipendentisti, “resta in piedi la responsabilità politica e il rapporto di fiducia piena e il rapporto costante con i dirigenti coinvolti, per i quali emerge un quadro di gravissime responsabilità e utilizzo del comune per interessi privati davvero squallidi”.

“Prima ancora del rapporto di fiducia tra i dirigenti e il sindaco – sostiene il distretto di Catania di SL – qui necessita considerare il rapporto di fiducia tra i cittadini catanesi e l’amministrazione comunale, proprio in questi giorni in cui noi tutti residenti in città abbiamo assolto al pagamento del tributo che, ricordiamo, è applicato con le massime aliquote possibili, a fronte di un servizio reso alla città, sotto gli occhi di tutti, inefficiente e che ha portato degrado e spazi di inciviltà”.

Per SL “sapere che l’utilizzo dei tributi possa essere servito indirettamente a comprare pc o favorire figli delle parti in causa e fidanzati per un lavoro o una casa quando i nostri figli emigrano con specializzazioni e lauree in ogni parte del mondo, è inaccettabile e oltraggioso a chi compie il proprio dovere di cittadino ogni giorno”.

Leoluca Orlando annuncia, in una conferenza stampa indetta a Palazzo delle Aquile, la sua adesione al Partito Democratico

La domenica Favorita, secondo appuntamento. Orlando: “Occasione per acquisire consapevolezza delle bellezze della nostra città”

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha preso parte questa mattina, a Villa Niscemi, all'avvio delle attività previste per il secondo appuntamento de "La domenica Favorita" e ha, poi, visitato diversi dei punti di attività all'interno del Parco. "Una straordinaria manifestazione ...
Leggi Tutto
48° Giornata della Terra, Google doodle Earth Day

Oggi è la Giornata della Terra, Google le dedica un bellissimo doodle

L’Earth Day (Giornata della Terra) è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, ...
Leggi Tutto
tango, Gaspar Godoy e Carla Mazzolini

Festival y Campionato europeo di Tango a Palermo

Palermo capitale del tango dal 3 al 6 maggio. La città ospiterà infatti il settimo Festival e campionato europeo, preliminare dei mondiali di Buenos Aires. Per l'occasione arriveranno tangueri da ogni parte del mondo, tra partecipanti al festival e componenti ...
Leggi Tutto
Silvio Berlusconi

Forza Italia contro Di Matteo per commento su “Berlusconi politico” dopo sentenza trattativa Stato-mafia

Immediata risposta di Forza Italia per il commento su Berlusconi del pm Nino Di Matteo dopo la sentenza di primo grado del processo sulla Trattativa Stato-Mafia. In merito alla condanna di Marcello Dell’Utri, il magistrato avrebbe affermato che oggi la ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest