Scandalo rifiuti, Siciliani Liberi: “Bianco si dimetta”

“La responsabilità politica c’è, perché i dirigenti coinvolti hanno avuto nomina e fiducia e non si può tacere davanti a una certa arroganza nella gestione della cosa pubblica, a discapito delle tasche dei cittadini che, in questo periodo storico, a Catania, soffrono per la carenza di lavoro, di giovani che hanno difficoltà a crearsi un futuro, a costruirsi una casa”. Lo sostengono gli indipendentisti del movimento ‘Siciliani Liberi’ a proposito dell’operazione ‘Garbage Affair’ condotta dalla Dia che ha portato all’arresto di imprenditori e dirigenti del comune di Catania accusati di avere stretto un patto per pilotare un appalto di 350 milioni di euro nel settore dei rifiuti.

Il distretto di Catania dei ‘Siciliani Liberi’ non ritiene soddisfacente “la risposta del sindaco Enzo Bianco sui gravissimi fatti emersi dall’inchiesta”. E “per il rispetto e la dignità di Catania, dei catanesi tutti”, il movimento chiede al sindaco Bianco “di dare le sue immediate dimissioni”.

“Pur prendendo atto che non ci sono responsabilità penali accertate da parte del sindaco e non mettendo in dubbio le segnalazioni effettuate alle istituzioni e agli enti preposti per il controllo”, per gli indipendentisti, “resta in piedi la responsabilità politica e il rapporto di fiducia piena e il rapporto costante con i dirigenti coinvolti, per i quali emerge un quadro di gravissime responsabilità e utilizzo del comune per interessi privati davvero squallidi”.

“Prima ancora del rapporto di fiducia tra i dirigenti e il sindaco – sostiene il distretto di Catania di SL – qui necessita considerare il rapporto di fiducia tra i cittadini catanesi e l’amministrazione comunale, proprio in questi giorni in cui noi tutti residenti in città abbiamo assolto al pagamento del tributo che, ricordiamo, è applicato con le massime aliquote possibili, a fronte di un servizio reso alla città, sotto gli occhi di tutti, inefficiente e che ha portato degrado e spazi di inciviltà”.

Per SL “sapere che l’utilizzo dei tributi possa essere servito indirettamente a comprare pc o favorire figli delle parti in causa e fidanzati per un lavoro o una casa quando i nostri figli emigrano con specializzazioni e lauree in ogni parte del mondo, è inaccettabile e oltraggioso a chi compie il proprio dovere di cittadino ogni giorno”.

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto