Viviana Lo Monaco (M5S): “Orlando ceda la delega e nomini un assessore allo Sport”

Il Gruppo consiliare del M5S chiede a gran voce la nomina di un assessore allo Sport per la città di Palermo. “Chiediamo al sindaco di Palermo di cedere la delega allo Sport – scrive Viviana Lo Monaco – e di nominare un assessore con funzioni di indirizzo politico e di impulso, che possa al contempo rispondere alla commissione consiliare permanente di riferimento e al consiglio comunale tutto, con particolare riguardo alle questioni urgenti sollevate in sede di consiglio.

Non è più accettabile questa continua assenza di risposte e di presa in carico delle responsabilità da parte del sindaco e della sua giunta. Noi consiglieri comunali apprendiamo di Delibere di Giunta su atti di indirizzo che di fatto disattendono l’unico Regolamento vigente sull’attività sportiva (approvato dal consiglio comunale n. 22 del 30/01/1997, e che evidentemente necessiterebbe anche di essere emendato dopo oltre vent’anni).

Il ruolo della Commissione consiliare permanente con delega allo Sport è assolutamente svilito. Abbiamo chiesto più volte agli uffici di dare seguito alle richieste di informazioni inoltrate. Abbiamo chiesto di conoscere i criteri adottati dall’Amministrazione per la scelta di approvazione o diniego delle somme richieste dalle società e associazioni sportive.

Con riferimento al calendario annuale delle manifestazioni, gestito dall’ufficio sport, il Consiglio comunale svolge effettivamente il ruolo di controllo e consultazione sui finanziamenti assegnati alle manifestazioni sportive, così come previsto dal vigente “Regolamento per le attività sportive”?

Chiediamo che la Commissione competente in materia di Sport, e con essa l’intero Consiglio comunale, sia messa nelle condizione di conoscere gli stanziamenti economici destinati al finanziamento delle Manifestazioni sportive, nonché i criteri adottati dall’Amministrazione per la scelta di approvazione o diniego delle somme richieste.

Nello specifico, il 20 dicembre 2017, la Quinta Commissione consiliare permanente – con delega allo sport – riceve in copia conoscenza una e-mail dall’ufficio Sport, con il seguente oggetto: “Bozza delibera attività sportive 2017/2018” (destinata anche al sindaco di Palermo, Gabriele Marchese, Licia Romano, Nicola Fabio Corsini), nella quale si legge che “Si trasmettono in allegato alla presente il file relativi alla bozza della delibera in oggetto – per la eventuale modifica o approvazione – e l’elenco delle manifestazioni da realizzare nel 2018 precisando che detto l’elenco è stato inviato in data odierna alla V Commissione consiliare per il parere obbligatorio ma non vincolante e che detta Commissione si riunirà il 22/12/2017”.

In allegato alla presente, ricevo quindi il calendario annuale delle manifestazioni (ancora da esaminare) e la bozza di delibera, nella quale viene previsto uno spazio per il nostro parere (nel regolamento ancora vigente sulle attività sportive sarebbe addirittura prevista una “Consulta dello sport”).

A questa e-mail hanno fatto seguito diverse comunicazioni alla Dirigente e all’Ufficio Sport, nelle quali – su mia specifica sollecitazione – abbiamo richiesto il dettaglio degli importi (previsti e/o autorizzati) per le società e associazioni sportive, nonché le somme disponibili nel relativo capitolo di spesa.

A distanza di due mesi non abbiamo ricevuto alcuna risposta e non abbiamo quindi potuto esprimere alcun parere. E mentre il tempo passa, le date delle manifestazioni si avvicendano e l’Amministrazione provvede in piena autonomia a determinare gli stanziamenti economici necessari, ignorando le numerose richieste di informazioni pervenute da singoli Consiglieri e dall’intera Commissione.

Tuttavia, tenuto conto del parere obbligatorio, anche se non vincolante, che l’amministrazione avrebbe dovuto acquisire da parte della quinta commissione, così come previsto dal vigente regolamento comunale per le attività sportive;

avendo appreso che su talune manifestazioni la commissione di valutazione, istituita all’uopo presso l’ufficio sport, avrebbe già deliberato, dando seguito all’assegnazione di contributi necessari allo svolgimento di eventi sportivi che hanno già avuto luogo;

come consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, a nome del nostro Gruppo, ho chiesto anche in Aula al Presidente del Consiglio di poter conoscere le ragioni che hanno indotto l’Amministrazione a non seguire le procedure previste, e di ricevere con massima urgenza tutti gli estremi degli atti posti in essere dalla commissione di valutazione e dalla dirigente relativamente all’assegnazione dei suddetti contributi, nonché la griglia di valutazione utilizzata, affinché la stessa sia messa nelle condizioni di svolgere il ruolo di controllo proprio al mandato amministrativo.

Nessuna risposta ufficiale è sinora pervenuta. Dopo una settimana da quest’ultima richiesta – conclude Viviana Lo Monaco -apprendo oggi casualmente che con deliberazione numero 18 del 8/02/2018 la Giunta comunale ha fissato l’obiettivo gestionale delle attività sportive 2017/2018″.