De Luca: “Io con la Lega? Prima si scusino con me”

“Nonostante avessi già smentito la notizia, leggo con stupore di un mio presunto avvicinamento alla Lega di Matteo Salvini e di un imminente mio coinvolgimento parlamentare con quel partito. Nulla di più falso”. Cateno De Luca smentisce sul nascere le indiscrezioni stampa che riportano alcune voci, per la verità abbastanza frequenti, su un suo possibile avvicinamento al Carroccio.

“La politica che pratico e in cui credo – sottolinea De Luca – si basa prima di tutto sul valore del rispetto della persona. Non posso quindi far passare sotto silenzio le parole infamanti rivolte alla mia persona da Matteo Salvini, probabilmente mal consigliato da qualche suo rappresentante siciliano, nel momento del mio arresto a novembre”.

Insomma De Luca sembra essere lontano da qualsiasi apparentamento leghista. Ma c’è un ma. Il deputato messinese, infatti, conclude la sua arringa difensiva ammettendo di attendere delle scuse. “A maggior ragione – dice De Luca – ora che quell’arresto si conferma essere stato frutto di atti “illogici” ed “infondati”, prima di poter avviare un qualsiasi dialogo politico con la Lega non posso che aspettare le scuse personali di Salvini, di Lo Monte e di tutti quei leghisti che sono caduti nella mania di considerare “verbo” le parole dei procuratori. Ribadisco: la politica si basa sulla condivisione di idee e programmi, ma prima di tutto sul rapporto umano e sul rispetto fra le persone”.

Come dire, Lega no. Lega boh. Lega forse. Lega sì. Ma prima devono scusarsi. La campagna acquisti per le amministrative è appena iniziata.