Ars, un milione per gli uffici di presidenza

Poco meno di un milione di euro di spesa annua complessiva, per 34 collaboratori esterni. Online da qualche giorno sul sito dell’Assemblea Regionale Siciliana i dati sui collaboratori dei componenti del Consiglio di Presidenza, un ufficio presieduto dal primo inquilino di Sala d’Ercole, Gianfranco Micciché (FI), e composto dai due vicepresidenti dell’Ars, Giovanni Di Mauro (Popolari e Autonomisti) e Giancarlo Cancelleri (M5S), dal Collegio dei Questori (presidente Giorgio Assenza (Diventerà Bellissima), questori Giovanni Bulla (Udc) e il pentastellato Salvatore Siragusa) e dai tre deputati segretari, Alfio Papale (FI), Emanuele Dipasquale (Pd) e Stefano Zito (M5S). È la sintesi, insomma, della geografia politica dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Dopo le polemiche, soprattutto tra Micciché e Figuccia, su stipendi d’oro e collaborazioni esterne, ecco un quadro ancora una volta destinato a far discutere. Micciché rientra nei margini consentiti dalla normativa vigente, che gli concede di poter assumere nei propri uffici fino a 13 componenti di segreteria, sei comandati, un addetto stampa e due portavoce. Il comandato, al momento, è soltanto uno, per il resto ecco che sono stati conferiti 13 co.co.co. per la segreteria, un addetto stampa e due portavoce.

Alla segreteria di Micciché (tutti i compensi tra parentesi sono da intendersi lordi al mese per 12 mensilità, ndr) vanno Ugo Zagarella, già candidato alle politiche in Forza Italia, (4.804 euro), Silvia Saitta (3.956 euro), Gianluca Galati (3.219 euro), Rosa Giglio (3.200 euro), Luca Cortimiglia (2.931 euro), Vito Scardina (2.851 euro), Manuela Pellegrino (1.661 euro), Maria Di Simone (2.301 euro), Silvia Marchica (1.887 euro), Giuseppe D’Orsi (1.661 euro), Marta Culella (1.654 euro), Giovanni Gagliano (1.661 euro), Marzia La Russa (1.654 euro). La segreteria di Micciché, insomma, inciderà sul bilancio dell’Assemblea poco più di 400mila euro lordi l’anno.

Quasi 100mila euro lordi costerà invece l’ufficio stampa, composto da Lillo Miceli (3.347 euro), e da Giuseppina Varsalona e Vincenzo Fricano, rispettivamente 1.609 euro lordi ciascuno. Anche nel caso dell’ufficio stampa, le indennità sono da intendersi al lordo delle ritenute, ma in questo caso il tipo di contratto prevede che vengano erogate per 15 mensilità. Oltre 42mila euro lordi annui, infine, per il componente dello staff di Micciché in posizione di comando, Salvatore Lentini, già deputato regionale nella scorsa legislatura, eletto nelle liste dell’Udc. Alle scorse regionali Lentini è stato candidato nelle liste di Forza Italia, ma non è stato eletto. In totale, i soli uffici del presidente dell’Assemblea incideranno sul bilancio dell’Ars per poco più di 540mila euro lordi annui.

Ai quali si sommano i 55mila euro lordi l’anno per Giovanni Campagna, a capo della segreteria del vicepresidente Di Mauro; i 78mila euro lordi l’anno per i tre contratti per la segreteria di Cancelleri (Loredana Muncibì, 2.895 euro lordi al mese, e Maria Costantino ed Ernesto Sfragano, rispettivamente 1.830 euro lordi al mese ciascuno).

Il presidente del Collegio dei questori, Giorgio Assenza, ha chiamato cinque persone alla sua segreteria: Giuseppe Alfano, poco più di mille euro lordi al mese, Francesca Firetto Carlino, Roy Luciano Di Benedetto e Manfredi Catania, rispettivamente 1.350 euro lordi ciascuno al mese, e Fabio Sciabica, 926 euro al mese. Ancora, nel collegio dei questori, tre collaboratori per Giovanni Bulla e quattro per Salvo Siragusa. Bulla ha chiamato Carmelo Pellegriti (4.133 euro lordi al mese), e Giuseppe Gimmillaro e Rosario Calderaro, rispettivamente 1.413 euro lordi al mese ciascuno. Nella segreteria di Salvo Siragusa, invece, vanno Salvatore Maggiore e Vincenzo D’Amico, rispettivamente 1.730 euro lordi ciascuno; Giuseppe Andrea Cellura, 1.230 euro lordi, e Pietro Costa, 1.900 euro lordi. Stessa cifra mensile di Caterina Lo Monaco, collaboratrice di Stefano Zito.

Il totale è di 934.852,25 euro lordi l’anno per i collaboratori esterni chiamati dal solo Consiglio di Presidenza.

Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto
Marianna Caronia ed Ernesto Basile

Museo Basile e Liberty. ARS approva primi fondi per progettazione

Acquista concretezza l'idea di realizzare a Palermo un museo del Liberty e dell'opera di Ernesto Basile. Con un emendamento approvato questa notte dalla commissione bilancio su proposta di Marianna Caronia è stato infatti stanziata la somma di 45000 euro per ...
Leggi Tutto
Gaetano Armao

Comuni in dissesto, Armao: “La Regione ha creato un Fondo di 20 milioni. Ora serve l’intervento dello Stato per evitare il default”

“La Regione Siciliana ha fatto e sta facendo la propria parte, con la creazione di un apposito Fondo che mobilita venti milioni di euro a favore dei Comuni in dissesto”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione siciliana e assessore ...
Leggi Tutto