Arrestato Nino Spina, l’uomo dei cani. Mobilitazione per salvare i cuccioli

Aiutatemi ad aiutarli” gridava tra Piazza Politeama e via Ruggero Settimo Nino Spina, circondato sempre da numerosi cuccioli. Un appello ad adottare i cani o a dare un contributo per poter dare loro da mangiare. Ma l’uomo è stato più volte denunciato e sottoposto a numerosi procedimenti giudiziari. Accusato più volte di truffare le persone e da sempre attaccato dagli animalisti, l’uomo è finito circa 15 giorni fa agli arresti domiciliari per le ripetute violazioni all’obbligo di dimora cui era stato sottoposto. Ora è finito in carcere perché avrebbe violato più volte il regime dei domiciliari.

L’uomo aveva indicato come casa quella dei suoi genitori, nel quartiere Cruillas a Palermo. Ma all’arrivo gli agenti avrebbero trovato solo una terrazza con un box abusivo dove c’erano anche 24 cuccioli in cattive condizioni igienico-sanitarie. Spina avrebbe anche comunicato più volte con l’esterno tramite cellulare e social network.

Con l’aggravamento della misura cautelare resta il problema dei cuccioli, con le associazioni animaliste che si stanno adoperando per trovare loro una sistemazione adeguata.