Vinitaly, la Regione cerca un addetto stampa. Ma deve lavorare gratis

Lavorare per la Regione… gratis. È quanto propone la Regione siciliana, che è alla ricerca di un soggetto qualificato cui affidare attività di “comunicazione, degustazione e conferenze stampa” per le iniziative di Palcoscenico Sicilia, che si terranno all’interno del padiglione 2 per l’edizione 2018 del Vinitaly, a Verona dal 15 al 18 aprile.

Un incarico quindi di addetto stampa a “titolo totalmente gratuito”, con nessun onere a carico dell’amministrazione, come si legge nell’avviso pubblicato sul sito della Regione, firmato dal dirigente generale del dipartimento regionale per l’Agricoltura, Carmelo Frittitta.

La Regione cerca una collaborazione, a titolo gratuito, con “adeguata professionalità e competenza, risultante da curriculum, nell’ambito della comunicazione con specifiche competenze nel settore dell’agroalimentare”. Non solo, perché la collaborazione è da intendere a titolo gratuito “comprese le spese di viaggio, vitto e alloggio a Verona nel periodo della manifestazione”. C’è tempo per rispondere entro il 26 marzo: ma a queste condizioni chi sarà interessato?

Sulle pagine di questo giornale avevamo già affrontato il tema degli incarichi gratuiti per la pubblica amministrazione. Dopo la sentenza del Consiglio di Stato del 3 ottobre 2017 su di un affidamento “a compenso zero” affidato dal Comune di Catanzaro, si è sollevata una mobilitazione nazionale interprofessionale per colmare questa gravissima lacuna legislativa, che ha portato, prima della fine della legislatura all’approvazione dell’Equo compenso per tutte le categorie professionali, anche quelle non ordinistiche. In conseguenza all’entrata in vigore lo scorso 6 dicembre della legge 172/2017, il ministro di Giustizia è tenuto ad emanare i parametri dei compensi minimi, validi in sede giudiziaria, a cui devono attenersi banche, assicurazioni, grandi imprese e pubblica amministrazione. È evidente quindi che nessun ente pubblico può più dare incarichi a “compenso zero”.

Recentemente il sindacato dei giornalisti Assostampa Sicilia, organismo territoriale della Fnsi, ha iniziato una vertenza contro il Governo nazionale, contestando l’omissione nell’applicazione dell’equo compenso e notificando ai ministri competenti la diffida ad adempiere le leggi in vigore. Su questa vicenda, in particolare, dove ancora una volta si pretende sia lecito dare un compenso zero invece di un equo compenso, ha chiesto immediatamente un chiarimento con il Governo regionale.

AGGIORNAMENTO

Dopo la protesta del Sindacato giornalisti, la Regione ritira il bando di incarico gratuito
L’Ansa pubblica alle 18:58 una dichiarazione dell’assessore all’Agricoltura Edy Bandiera: “Un tempo la Regione siciliana passava agli onori della cronaca per gli sprechi ora per un avviso che al contrario è andato oltre i limiti. Non ne sapevo nulla perché influenzato, provvedimento fatto in buona fede ma che ho concordato col dirigente di ritirare immediatamente”.

Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto
Marianna Caronia ed Ernesto Basile

Museo Basile e Liberty. ARS approva primi fondi per progettazione

Acquista concretezza l'idea di realizzare a Palermo un museo del Liberty e dell'opera di Ernesto Basile. Con un emendamento approvato questa notte dalla commissione bilancio su proposta di Marianna Caronia è stato infatti stanziata la somma di 45000 euro per ...
Leggi Tutto