Il ritratto di donna Franca Florio torna in mostra a Palazzo Ziino fino al 20 maggio

Torna ad essere esposto a Palermo il ritratto di donna Franca Florio, la “regina di Sicilia”, che incarna simbolicamente l’epoca della Belle Epoque a Palermo.

Donna Franca Florio, moglie di Ignazio Florio

Commissionata nel 1901 dal marito Ignazio Florio, la tela (221×119,4 cm) fu esposta nel 1903 alla Biennale di Venezia, ma l’autore Giovanni Boldini modificò negli anni l’opera, portandola a compimento nel 1924. Acquistato nel 1927 dal barone Rothschild, che lo portò in America, il dipinto fu acquistato all’asta da Sotheby’s a New York nel 2005 dal proprietario del Grand Hotel Villa Igea di Palermo, dove fu riportato. Messo nuovamente all’asta nel 2017 dopo il fallimento della società che possedeva Villa Igea, già residenza della famiglia Florio, il ritratto è stato acquistato il 30 aprile 2017 per 1 milione e 133mila euro dai marchesi Marida e Annibale Berlingieri, per essere ricondotto a Palermo nel loro Palazzo Mazzarino in via Maqueda.
In occasione dell’anno in cui Palermo è Capitale italiana della cultura, l’opera verrà esposta al pubblico a Palazzo Ziino, dal 17 marzo al 20 maggio.

Dario Fidora

Direttore editoriale