Spicola: “Il Pd ha sbagliato le priorità, ma il percorso era giusto”

Non si ferma il dibattito pubblico sul reddito di cittadinanza e sulle code ai Caf a seguito del modulo-fake diventato virtuale sul web. A intervenire questa mattina è Mila Spicola (Pd), che in una riflessione affidata ai social network cita il più classico dei luoghi comuni: “Ma tanto la Sicilia è assistenzialismo. È nel suo dna”.

“Ed eccoti apparecchiato – sottolinea allora Spicola – l’alibi dell’assassinio del sud da parte del nord. Io non ci ho mai creduto. Ho lottato, lotto e lotterò per un modello diverso. Il Pd ha sbagliato a non partire dal mettere in sicurezza subito gli abbandonati alla crisi da Berlusconi e dalla Lega. Ha sbagliato a non mettere in sicurezza le riforme con le necessarie alleanze con chi doveva viverle. Ha sbagliato a non iniziare subito col mettere in sicurezza gli studenti del sud, perché sono quelli che hanno il vero peso del divario. Ma il percorso era giusto, sbagliata la gestione e le priorità”.

Insomma, secondo Spicola “il succo rimane: il mio modello non sarà mai l’assistenzialismo democristiano che non crea nulla altro al sud e si riduce in razzia di voti; e nemmeno quello di classi dirigenti del nord e del sud che hanno creato il deserto meridionale senza infrastrutture, senza asili, offerta d’istruzione e formazione, affossandone entrambe in modo vergognoso, senza burocrazia e corpi amministrativi efficaci, perché rinzuppati di persone magari giuste ma tutte nei posti sbagliati e che convince i nostri ragazzi che hanno un dna malato, solo per mantenere rimesse di consenso malato e voti”.

“Lo abbiamo pensato anche noi del Pd – ammette la dirigente dem -, di fatto, andando a cercare di nuovo quelle stesse vecchie classi dirigenti, vecchie non nei nomi, ma nei metodi e negli obiettivi. I siciliani hanno scelto i nuovi originali democristiani non le copie sbiadite: i Cinquestelle. Mischiando la voglia di rinnovamento e la presunta rassegnazione alla propria incapacità dell’affrancamento da tutto quello che è sussidio morto”.

“Si ripete – conclude Spicola – il destino: il nord scapperà avanti, con la Lega che accaparrerà risorse, e a noi i Cinquestelle, che ci schianteranno di nuovo nella rendita parassitaria e nella schiavitù del sussidio. Io lo combattevo, lo combatto e lo combatterò”.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto