Elezioni, Vincenzo Figuccia: “In Sicilia il centrodestra si è rotto”

“Mentre nel resto del Paese il centrodestra tiene, in Sicilia il centrodestra tradizionale si è rotto. Un giocattolo in frantumi per mano degli stessi giocatori. Ma chi sono questi uomini che ne hanno determinato la fine? E perché ciò è accaduto così improvvisamente a pochi mesi dalla vittoria delle regionali? Sono queste le considerazioni e i quesiti con cui fare i conti ad una settimana dal voto di domenica scorsa. Credo sia necessario con onestà ammettere la sconfitta del sistema dei partiti in Sicilia”.

A scriverlo su Facebook è il deputato dell’Udc all’Assemblea regionale siciliana, Vincenzo Figuccia, per il quale “certamente il sistema elettorale ha determinato la polarizzazione del consenso verso i principali partiti che hanno avuto la capacità di mantenere la propria identità“. “In questo scenario il centrodestra siciliano è apparso debole – denuncia il parlamentare – perché privo di una guida autorevole in seno ai partiti, a cominciare dal principale partito della coalizione. Le spaccature in questi giorni di Forza Italia insieme al tonfo del centrodestra siciliano certificano il fallimento di una classe dirigente che ha governato i processi politici negli ultimi 25 anni, determinando un totale scollamento tra le questioni di palazzo e il sentire comune della gente. Per primo mi sono fatto portatore di un messaggio di rinnovamento interno alla mia area di riferimento perché ritengo che serva scegliere nuovi leader e ridefinire le priorità che oggi in Sicilia ruotano attorno ai temi del lavoro, dello sviluppo, degli investimenti, ma anche della dignità della persona, dell’inclusione e della giustizia sociale”. Per Figuccia “dopo queste elezioni tutto cambia in Sicilia e faremo in modo che nulla potrà più essere come prima. Solo questione di tempo e i nodi arrivano sempre al pettine. Al punto poi che bisogna tagliarli”.

Modigliani Experience

Modigliani Experience, Les Femmes: l’universo femminile di Amedeo Modigliani dal 3 novembre a Palermo, Palazzo Bonocore

Le donne di Modigliani da Taormina a Palermo. Dopo l’esposizione a Palazzo Corvaja in programma fino al prossimo 21 ottobre la mostra “Modigliani Experience, Les Femmes”, ideata dall’Istituto Amedeo Modigliani, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande ...
Leggi Tutto
Premio Renzino Barbera

Al Teatro Politeama il “Premio Renzino Barbera – La Sicilia del Fare per la Cultura”

Una serata-omaggio, dedicata al grande poeta e umorista Renzino Barbera, per valorizzare le eccellenze e i talenti siciliani che si sono distinti nella propria terra Lo spettacolo si svolgerà il prossimo sabato 6 ottobre, alle ore 21.30 al Teatro Politeama, ...
Leggi Tutto
Giusi Diana

Public lecture con Giusi Diana: “Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design”, anteprima di I-design ai Cantieri culturali

Evento dedicato ad Atelier Biagetti, il duo milanese formato dall'artista Laura Baldassari e dal designer Alberto Biagetti. "Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design" è il titolo della public lecture con Giusi Diana, critica e storica ...
Leggi Tutto
Minchia, installazione luminosa

L’arte della “minchia” in Manifesta non convince tutti. Chiesto al sindaco Orlando chi paga, quanto costa e in che modo venga promossa l’immagine di Palermo

Sabrina Figuccia: “Manifesta” sdogana la minc…”. Ma quanto pagano i palermitani per queste follie artistiche?  Arte o, al limite, semplice goliardia? Figuccia non ci sta e chiede conto e ragione a Leoluca Orlando, per avere associato la parola minchia a ...
Leggi Tutto