Palermo, Sabrina Figuccia e Claudio Volante: “Servizio studi bibliotecari è ufficio fantasma”

“Nasce al Comune di Palermo il Servizio studi per la valorizzazione dei beni archivistici e librari del sistema bibliotecario e archivistico presso il Settore Cultura”. A renderlo noto i consiglieri comunali Sabrina Figuccia (Udc) e Claudio Volante, che proseguono: “Una bellissima idea, peccato che stando a quanto è stato raccontato ieri in Commissione affari generali da Filippo Guttuso il servizio in questione sia del tutto inesistente”.

“Ebbene si – dicono i due consiglieri di opposizione -, parrebbe non esistere proprio nulla da ben due mesi, esattamente da quando lo scorso 9 gennaio il dirigente in questione ha firmato il nuovo incarico e, nonostante le ripetute richieste da parte dello stesso, sembrerebbe che non sia arrivata alcuna risposta concreta. Nessuna sede reale ad oggi per questo servizio fantasma, né tanto meno obbiettivi particolari da perseguire o specifico staff da coordinare. Niente di niente. In una città in cui tutto sembra andare alla rovescia, è questa la denuncia del dirigente che in fondo non fa altro che chiedere di poter svolgere il lavoro per cui ogni mese viene pagato”.

“Ho già predisposto un’interrogazione per capire esattamente cosa sia accaduto – dice Sabrina Figuccia -, non solo in questo caso, ma nel più ampio assetto della riorganizzazione dei dirigenti e ho proposto ai miei colleghi della Commissione di procedere con sopralluoghi in tutti gli uffici comunali, in modo da capire se si tratti solo di un caso isolato”