L’Usb risponde all’appello di Non una di Meno e proclama lo sciopero generale per l’8 marzo

Sciopero generale proclamato dall’Unione Sindacale di Base (Usb) per il prossimo 8 marzo: “Anche quest’anno l’Usb ha risposto all’appello di Non Una Di Meno con la proclamazione dello sciopero generale di 24 ore per l’8 marzo – spiega Orazio Vasta, militante della Federazione del Sociale Usb di Catania – perché la lotta contro ogni forma di violenza maschile sulle donne è parte sostanziale della lotta complessiva del nostro sindacato di classe. Uno sciopero, quindi, contro la violenza maschile sulle donne, sottolineo maschile e non maschilista, contro la mancanza di finanziamenti e riconoscimento dei Centri Antiviolenza, come accade con il comune di Catania, contro la chiusura degli spazi delle donne. Uno sciopero per il diritto al lavoro, al reddito di base, per la parità salariale, per le misure di sostegno per la fuoriuscita dalla violenza”.

“Un pensiero come Usb Catania – conclude Vasta – va alle donne migranti torturate, violentate, vendute come schiave, rinchiuse nei lager libici, lager voluti dall’UE e dal governo italiano”.

A Catania si svolgerà un corteo con partenza da piazza Roma alle 16.30.