“Non trattateci da animali”: lo scontento post elezioni – IL VIDEO

Più attenzione per la tutela degli animali e le realtà periferiche. È quanto richiesto, durante la diretta Facebook del ilgazzettinodisicila.it organizzata per seguire la lunga notte dello spoglio elettorale, da chi con queste tematiche si confronta giornalmente.

“Purtroppo siamo carenti, sia sul territorio che su quello italiano. Sicuramente – ha dichiarato Veronica Anastasio, responsabile Oipa sezione di Palermo – si è più sensibili alle tematiche animaliste ma queste a volte vengono strumentalizzate”. Quella che sembra ancora mancare – aggiunge Anastasio – “è la cultura del rispetto nei confronti degli animali e non solo di quelli domestici. Io punterei sul rispetto della vita”.

Sulla stessa linea d’onda Mariangela Di Gangi, presidente di Laboratorio Zen Insieme, secondo cui “il pregiudizio che c’è nei confronti delle periferie è un tema che ricorre ciclicamente. Spesso ne parla in modo opportunistico e strumentale. Poi in realtà non c’è qualcuno che vuole risolvere veramente il problema della povertà”. E riguardo alla recente aggressione di Brumotti e della troupe di Striscia la notizia che lo accompagnava, Di Gangi ha dichiarato: “Raccontare che allo Zen c’è lo spaccio non è una notizia. Brumotti l’ha creata provocando una reazione molto violenta, anche se sicuramente sbagliata”.

Pubblicato da Il Gazzettino di Sicilia su domenica 4 marzo 2018