Elezioni politiche, i numeri definitivi in Sicilia e l’analisi del voto. M5S sfiora il 50%

Pd in caduta libera, boom del M5s che vince in tutti i collegi uninominali (28 a 0) e arriva quasi al 50% nella circoscrizione Sicilia 2 alla Camera. Forza Italia perde rispetto alle scorse politiche, ma avanza rispetto alle elezioni regionali del 5 novembre scorso. Avanzano Lega e Fratelli d’Italia che aumentano di molto la propria presenza nell’isola. Scende la Sinistra di Leu, se si fa un confronto con la lista Centopassi che ha appoggiato la candidatura di Claudio Fava alla presidenza della Regione: perde più del 2% (la lista Centopassi ottenne il 5,2%). Per la Camera hanno votato Leu 69.508 elettori mentre alle Regionali 100.583 votarono Cento passi. Ai dati va affiancata la considerazione che per le regionali votò il 46,75% degli elettori, mentre ieri ha votato il 62,72%.

In sintesi, questa la fotografia del risultato delle urne per le politiche in Sicilia col Rosatellum bis. Deludenti i risultati per Forza nuova e Casapound, che insieme arrivano all’1%, e per Potere al popolo, che supera di poco lo 0,5%. La lista del Popolo per la costituzione, di Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa, non supera lo 0,1%.

Se si guardano le percentuali delle coalizioni rispetto alle elezioni del 2013 alla Camera Sicilia 1 il Centrodestra ottiene il 32,88 % contro il 30,7% del 2013 mentre il Centrosinistra il 12,70% contro il 21,3%. Alla Camera Sicilia 2 il Centrodestra ottiene il 30,72% contro il 31,8 del 2013 mentre il Centrosinistra passa dal 21,5% del 2013 al 14,44%. Al Senato nel 2013 il Centrodestra ottenne il 33,4% e il Centrosinistra il 27,3%. Ora in Senato 1 il Centrodestra scende al 32,83% e il Centrosinistra al 13,21 mentre al Senato 2 il Centrodestra ottiene il 31,4% e il Centrosinistra il 14,5%.

Anche rispetto alle regionali del 5 novembre i cambiamenti sono evidenti: il M5s aveva ottenuto il 26,7% (il candidato governatore Giancarlo Cancelleri il 34,65%), Alleanza per la Sicilia-Musumeci presidente-Fratelli d’Italia il 5,6%, Forza italia il 16,37% (il governatore eletto per il Centrodestra Nello Musumeci ottenne il 39,84%), il Pd il 13% e l’unione Pdr-Sicilia Futura-Psi-Micari presidente il 6% (il candidato governatore del Centrosinistra Fabrizio Micari ottenne il 18,65%), la lista di Sinistra Cento passi ebbe il 5,2% (Il candidato governatore Claudio Fava ottenne il 6,1%).

Nel collegio Sicilia 1 per la Camera il M5s col voto di ieri ottiene il 48,14% cioè circa il 14% in più delle Politiche del 2013 (34,5%), Forza Italia il 21,33 contro il 26,2% ottenuto dal Pdl nel 2013. La Lega il 5,22% contro lo 0,2%, Fratelli d’Italia il 3,60% contro l’1,3%, Noi con l’Italia- Udc il 2,99 contro il 2,7 del 2013 (diversa la composizione della lista), il Pd 10,38 perde più dell’8% (18,6 % nel 2013), +Europa 1,20%, Liberi Uguali il 3,12% (Sel ottenne il 2,1%). In Sicilia2 sempre per la Camera il M5s ottiene il 49,32% il 16,62% in più del 2013, Forza Italia il 20,38% cioè il 6,42% in meno del 2013 (era Pdl e ottenne il 26,8%), la Lega il 5,17% contro lo 0,2%, Fratelli d’Italia il 3,74% contro l’1,8%, Noi con l’Italia-Udc l’1,77% contro il 2,9%. Il Pd l’11,97%, il 6,63% in meno del 2013 (ottenne il 18,6%) +Europa l’1,05, Liberi e Uguali il 2,59% (Sel ottenne il 2%). Per il Senato in Sicilia 1 il M5s ha ottenuto il 47,31%, Forza Italia il 21,25%, la Lega il 5,55 %, Fratelli d’Italia il 3,44, Noi con l’Italia-Udc il 2,71%, il Pd il 10.98% +Europa l’1,22%, liberi e Uguali il 3,31%. Nel collegio Sicilia 2 il M5s ha ottenuto il 48,88%, Forza Italia il 20,12%, la Lega il 5,35%, Fratelli d’Italia il 4,15%, Noi con l’Italia-Udc l’1,69%, il Pd l’11,5%; Liberi e uguali il 2,9%.

Al dato della scarsa affluenza in Sicilia 62,75% (la regione ultima in classifica per numero di elettori che ha votato), si aggiunge anche un’alta percentuale di schede non valide: 91.836 nelle due circoscrizioni alla Camera (di cui in Sicilia 1 11.265 schede bianche e in Sicilia 2 13.935 schede bianche) e 247 contestate. Al Senato la percentuale aumenta: 92.207 schede non valide, di cui 26.943 bianche. Le schede contestate sono state 281.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto