Un vademecum per capire meglio le parole chiave del voto

Rosatellum, maggioritario, collegi uninominali, collegi plurinominali, voto disgiunto: sono solo alcuni dei termini con cui ci si è dovuto confrontare per oggi arrivare preparati alle urne ed esprimere al meglio la propria preferenza. Proviamo, grazie al piccolo glossario pubblicato dal corriere.it, a rendere più comprensibili le parole chiave del voto.

Il Rosatellum è il sistema elettorale in vigore, inventato dal capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato. È un sistema misto maggioritario-proporzionale.

Maggioritario – I sistemi elettorali possono essere “proporzionali”, ovvero il Parlamento che viene eletto rispecchia più o meno esattamente la composizione della società, quindi viene privilegiata la “rappresentanza”, oppure “maggioritari”. In questo caso si punta alla “governabilità”, agevolando il vincitore con l’attribuzione di seggi in più rispetto alla reale consistenza del suo elettorato. Il Rosatellum è parzialmente maggioritario.

Collegi uninominali – Con il Rosatellum il territorio italiano è stato suddiviso in 232 collegi per la Camera e 116 per il Senato. Da ciascuno risulterà eletto un solo candidato. Questo meccanismo caratterizza il nuovo sistema elettorale in senso maggioritario. I collegi plurinominali, invece, sono in numero inferiore rispetto a quello dei seggi, per cui da ognuno di essi risulteranno eletti più parlamentari. Questi sono i collegi della parte proporzionale del Rosatellum.

Voto disgiunto – Con il Rosatellum è vietato. Se si barra la casella di un partito diverso da quelli che sostengono la propria scelta maggioritaria, la scheda viene annullata.

Turno unico – Previsto un solo turno per le elezioni nei collegi uninominali. Il doppio turno, invece, attualmente viene utilizzato in Italia nelle elezioni dei sindaci dei Comuni con oltre i 15 mila abitanti.

Listini bloccati – Si chiamano così perché già definiti dai partiti con due, tre o quattro candidati. Scegliendo un partito si conferma anche la sua scelta dei candidati.

Soglie di sbarramento – Con esse i partiti troppo piccoli non possono eleggere parlamentari con la quota proporzionale. Per i singoli partiti la percentuale minima da raggiungere è del 3 per cento, mentre per le coalizioni è del 10 per cento.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto