Scheda elettorale, la novità del tagliando antifrode. Ecco come funziona

Cambia il modo in cui si andrà a votare. Il 4 marzo gli elettori non dovranno inserire la scheda all’interno dell’urna come hanno fatto fino ad ora, ma dovranno consegnarla al presidente di seggio, che dovrà staccare il tagliando antifrode, la novità introdotta con la prossima tornata elettorale.  Prima di inserire le due schede per votare l’elezione di Camera e Senato nell’urna, infatti, sarà necessario farsi staccare dal presidente di seggio o dagli scrutatori il bollino attaccato su di esse, un codice alfanumerico applicato su una appendice di ciascuna scheda. Il presidente di seggio dovrà quindi controllare che il codice corrisponda a quello annotato. A quel punto staccherà l’appendice contenente il codice e inserirà le schede nelle urne. Se la scheda non sarà chiusa, dovrete tornare in cabina a chiuderla.

Attenzione: non si dovrà assolutamente togliere l’appendice con il codice, pena l’annullamento della scheda e del voto.