Palermo, giornata di gloria per Rispoli, Coronado e Nestorovski

È stato sufficiente un minuto e mezzo per buttarsi la crisi dietro alle spalle? Ovviamente no, ma intanto Tedino fa bene a prendersi il meglio che la vittoria contro l’Ascoli gli propone. Innanzitutto i 3 punti hanno consentito di riavvicinare le prime due posizioni e poi giornata di gloria per l’attacco. I 4 gol mandano in soffitta alcune preoccupazioni, fanno crescere l’autostima, ridanno entusiasmo a quei giocatori recentemente sul banco degli imputati. Primo fra tutti Nestorovski.

Chiariamolo, ha giocato esattamente come le ultime volte, cioè mediocremente. Nulla da dire sotto il profilo dell’impegno ma non è il giocatore che può fare la differenza. Comunque una giornata di gloria per lui come per Rispoli e Coronado, loro sì determinanti per il futuro del Palermo. Detto questo – e che l’Ascoli è una delle squadre più deboli viste quest’anno – l’importante era vincere e il Palermo c’è riuscito. Un buon prologo in vista dello scontro diretto di Parma.