Ircac, Crocetta commenta il blitz: “Nominammo Sami Abdallahali per distruggere cerchio magico del malaffare”

L’ex Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta commenta su Facebook il blitz di questa mattina all’Ircac e si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Quando nominammo il dottor Sami Abdallahali – scrive l’ex governatore -, ricordo persino i titoli dei giornali, in tanti mi attaccarono: ‘Crocetta ed il suo cerchio magico’, ‘un tunisino in una società siciliana, non mancavano siciliani’, ‘non ha i titoli’. La verità è che il dottor Sami, non solo è cittadino italiano da oltre 20 anni, che è sposato con una palermitana, che ha due figlie che non conoscono neppure l’arabo, studiando e vivendo a Palermo – prosegue il governatore -, ma che era stato nominato amministratore all’Ircac, per distruggere Il cerchio magico del malaffare, protetto da certa politica siciliana, ed avviare una seria politica a favore delle imprese dell’isola”.

Crocetta commenta la destituzione di Sami Abdallahali sancita dal governo Musumeci: “Il dottor Sami c’è stato poco, poiché il nuovo governo lo ha revocato. Ma i risultati della sua azione di moralizzazione stanno venendo alla luce ed in molti cominciano a tremare. Grazie Sami, ti sei comportato da vero siciliano”.