Disagi nei Pronto Soccorso di Villa Sofia e del Cervello: la replica dell’Azienda ospedaliera

Il Direttore sanitario, dr. Pietro Greco, e il commissario, dr. Maurizio Aricò, dell’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia Cervello replicano alla nota della Cisl Fp Palermo Trapani sulle gravi carenze di spazi e personale nei Pronto Soccorso dei due ospedali. 

“Questa Direzione riscontra con la dovuta attenzione la nota prot. n. 493/2018/MD/bd del 26.02.2018 di pari oggetto.

Si premette che il disagio vissuto da pazienti e operatori nei Pronto Soccorso aziendali riflette in larga misura un fenomeno generalizzato su base non solo regionale.

Ciononostante questa Direzione non ha mancato di evidenziare alcune criticità specifiche delle strutture dei due Presidi aziendali.

La struttura del P.S. del P.O. Cervello è stata riconosciuta come fortemente inadeguata dal punto di vista strutturale. A questo scopo la Direzione si è fatta immediatamente parte diligente nel richiedere alle autorità regionali il finanziamento per il rifacimento della struttura dal punto di vista edilizio.

Le opere di progettazione sono state condivise dagli Uffici interni dell’Azienda e sono giunti oggi alle soglie dell’indizione della Conferenza dei Servizi, indispensabile preliminare alla indizione della gara di appalto. La copertura finanziaria per questa opera è stata sancita dall’Assessorato della Salute.

Si concorda sul fatto che l’evoluzione della domanda di assistenza sanitaria della nostra società spinge verso un crescente fabbisogno di strutture vocate all’assistenza nella fase post acuzie e riabilitazione.

Questo fabbisogno è atteso in crescita lineare e certamente non è soddisfatto ad oggi nel nostro bacino metropolitano. La carenza sopradescritta si traduce in un intasamento dei Reparti per acuti, spinti ad attività meno appropriate ma di fatto ineludibili.

In quest’ottica è certamente nella potestà e nella facoltà di programmazione dell’Assessorato Regionale valutare l’opportunità di un incremento di posti letto in alcune discipline.

Nelle more e comunque in applicazione dei margini di autonomia di governo, l’Azienda ha promosso l’attivazione della figura del Bed Manager, che sovraintenda alla gestione ottimale dei posti letto disponibili, intervenendo sui percorsi di ammissione e dimissione.

Ugualmente strutturale è la carenza di specialisti della disciplina MCAU che non permette all’Azienda di saturare la dotazione organica nonostante i reiterati avvisi per incarichi a tempo determinato.

In quest’ambito darà certamente un contributo, almeno parziale, la procedura di stabilizzazione dei precari che la Direzione sta espletando con grandissima celerità.

Tutto quanto sopra premesso, la Direzione è naturalmente aperta a un confronto costruttivo con le Organizzazioni Sindacali allo scopo di identificare ogni ulteriore intervento che possa efficacemente e fattibilmente contribuire alla parziale risoluzione delle criticità sopra indicate”.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto