Apple si sottomette al governo cinese, consegnerà i dati iCloud degli utenti

Nelle ultime ore il governo della Cina ha imposto ad Apple la consegna di tutti i dati iCloud degli utenti nella Repubblica Popolare Cinese.

L’azienda di Cupertino, negli ultimi anni, ha creato un vero e proprio ecosistema con i suoi prodotti. Una delle funzioni più amate dagli utenti della mela morsicata è, per l’appunto, il servizio di archiviazione online iCloud che permettere di salvare su dei server documenti, foto, video, email e soprattutto dati personali.

I dati dei possessori di prodotti Apple saranno trasferiti su dei server fisici localizzati in Cina, dando la possibilità al governo cinese di poter visionare i contenuti personali degli utenti. Una richiesta decisamente insolita ma, affinché Apple possa continuare a vendere i propri prodotti all’interno del mercato cinese, deve sottostare a questa regola.

Due settimane fa Reporters sans frontièrs, osservatorio internazionale per la libertà di stampa, ha invitato giornalisti e blogger residenti in Cina a non usare il servizio iCloud, per timore che il governo cinese possa trovare documenti che vadano contro le regole imposte dallo Stato.