Randazzo (M5S): “Palermo dovrà pagare oltre 400 mila euro di penale”

Una penale di oltre 400 mila euro per Palermo, per la mancata o parziale attivazione di forme di democrazia partecipata previste dal comma 1 dell’art. 6 della L.R. 5/2014 e s.m.i. La denuncia arriva dal consigliere comunale Antonino Randazzo. Una sanzione che per Palermo sarà di € 443.144,28 ma che coinvolge tutti i comuni della provincia che “non hanno saputo o voluto utilizzare questo bonus regionale e dovranno restituirlo nell’esercizio finanziario successivo.

Una risorsa sperperata, una beffa e un danno per i cittadini palermitani”, scrive Randazzo in un post sul proprio profilo Facebook.

Applicazione delle penali per mancata o parziale attivazione di forme di democrazia partecipata previste dal comma 1…

Pubblicato da Antonino Randazzo su lunedì 26 febbraio 2018