Potere al Popolo, Milazzo: “Sulla scarcerazione di Dell’Utri opinione personale”

A domanda ho risposto, ma in ogni caso quella su Dell’Utri è una mia posizione personale, di certo non la linea dettata da Potere al Popolo”. Pietro Milazzo, candidato di Potere al Popolo che in una intervista al Gazzettino ha dichiarato di essere favorevole alla scarcerazione del fondatore di Forza Italia, Marcello Dell’Utri, torna sull’argomento e su un titolo che ai suoi occhi è apparso “fuorviante”.

“Resto dello stesso avviso rispetto a quanto già dichiarato nell’intervista – sottolinea ancora – e di certo non si tratta di una difesa di Dell’Utri, ma della rivendicazione del principio per cui la pena deve essere giustizia, non vendetta”.

Insomma, sulla vicenda Dell’Utri, “nel caso in cui – sottolinea Milazzo – ci fosse una acclarata condizione di malattia terminale, accertata senza dubbi e ambiguità, del detenuto Dell’Utri, non troverei, in alcun modo, assurdo e disdicevole che gli venisse concesso di morire in casa sua. Noi tutti siamo contro la tortura e l’accanimento inutile”.