Brumotti, Associazioni Zen: “Episodio da condannare, ma non si dimentichi lavoro di riscatto del quartiere”

“Lo spaccio di stupefacenti, allo Zen come in qualunque altro quartiere del nostro Paese, è una realtà contro cui le Istituzioni devono fare i conti. Allo Zen queste attività non soltanto vengono contrastate, ma ogni giorno, faticosamente, c’è chi prova a costruire le condizioni per cui le risposte alle povertà siano diverse. Per fugare ogni dubbio sul fatto che lo spaccio sia una scelta, personale e censurabile, e non una delle risposte possibili alla condizione di povertà assoluta”. Lo dicono in una nota le associazioni Laboratorio Zen Insieme, Batyk Batyk, Lievito e Handala a proposito dell’aggressione all’inviato di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti, e alla troupe della trasmissione tv.

“Spiace molto per l’accaduto – proseguono le associazioni – anche alla luce del rischio che si getti ombra su un lavoro costante e silenzioso di riscatto, portato avanti faticosamente insieme alla gente del quartiere. Pensiamo che mostrare gli effetti del disagio sociale, senza indagarne le cause, non sia giornalismo, ma sciacallaggio. E a pagare lo scotto dell’ennesimo sensazionalismo sullo Zen rischia di essere ancora una volta la comunità tutta”.

“Che gli spacciatori, a Palermo come a New York, per quel poco che ne sappiamo, non gradiscano che qualcuno gli punti una telecamera addosso, sinceramente fatichiamo a considerarla una notizia. Questo quartiere negli anni si è visto raccontare dalla stampa senza particolari disagi, per questo non nascondiamo l’amarezza davanti a un’operazione che ai più smaliziati potrebbe apparire quasi pensata per far salire lo share. Un dubbio che, sinceramente, ci lascia indignati. Ci auguriamo di sbagliarci – concludono le associazioni -, ma non vorremmo si trattasse dell’ennesima speculazione sulla pelle della gente dello Zen, per quella che da anni lavora in silenzio e senza pietismi per costruire il proprio riscatto”.

Giusi Diana

Public lecture con Giusi Diana: “Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design”, anteprima di I-design ai Cantieri culturali

Evento dedicato ad Atelier Biagetti, il duo milanese formato dall'artista Laura Baldassari e dal designer Alberto Biagetti. "Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design" è il titolo della public lecture con Giusi Diana, critica e storica ...
Leggi Tutto
Minchia, installazione luminosa

L’arte della “minchia” in Manifesta non convince tutti. Chiesto al sindaco Orlando chi paga, quanto costa e in che modo venga promossa l’immagine di Palermo

Sabrina Figuccia: “Manifesta” sdogana la minc…”. Ma quanto pagano i palermitani per queste follie artistiche?  Arte o, al limite, semplice goliardia? Figuccia non ci sta e chiede conto e ragione a Leoluca Orlando, per avere associato la parola minchia a ...
Leggi Tutto
"Alla deriva", di Duccio Facchini

“Alla deriva. I migranti, le rotte del Mar Mediterraneo, le Ong”. Camera dei Deputati, presentazione del libro di Duccio Facchini

Mercoledì 19 settembre 2018 alle ore 16 presso la sala conferenza stampa della Camera dei Deputati, presentazione del libro "Alla deriva. I migranti, le rotte del Mar Mediterraneo, le Ong: il naufragio della politica, che nega i diritti per fabbricare ...
Leggi Tutto
Viviana&Serena, "Volevo un gatto nero"

Volevo un gatto nero, ovvero i patti si rispettano…

Può una canzone dello Zecchino d'Oro trasformarsi in una operetta bonsai? Può l'accorato appello di una bambina a rispettare i patti diventare un'operina alla Roberto De Simone? La storia dei nostri giorni ha per protagoniste Viviana&Serena, duo intrigante che interpreta ...
Leggi Tutto