Scarcerati i due giovani accusati di aver aggredito Ursino: per loro divieto di dimora

Sono stati scarcerati Giovanni Codraro e Carlo Mancuso, i due fermati dalla Polizia per l’aggressione di Massimo Ursino, il segretario provinciale di Forza Nuova pestato martedì scorso in via Dante, a Palermo. Il gip ha convalidato il fermo, derubricando però il reato in lesioni gravissime e disponendo di conseguenza il divieto di dimora a Palermo e provincia e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. La Procura aveva loro contestato il reato di tentato omicidio chiedendo la custodia cautelare in carcere.

La notizia arriva in una giornata dal clima già teso per i cortei di Forza Nuova e dei centri sociali a Palermo, con un grosso dispiego di Forze dell’Ordine per evitare scontri.

Altre 5 persone, tra cui una ragazza, sono state denunciate a piede libero. Non vi sarebbero, secondo gli inquirenti, abbastanza indizi per richiedere il fermo.


Widget not in any sidebars