Federfarma, la sperimentazione della “Farmacia dei servizi” coinvolgerà anche la Sicilia

In occasione degli “Stati generali della farmacia italiana” che si terranno lunedì prossimo, 26 febbraio, a Roma, il presidente Marco Cossolo e i vertici nazionali di Federfarma presenteranno, ai tremila farmacisti e ai leader politici nazionali che parteciperanno, i progetti elaborati dalla Federazione nazionale per mantenere le farmacie indipendenti rispetto all’ingresso dei capitali privati. Ovvero quelle proposte volte a rendere il settore più competitivo, per rilanciarne il ruolo a supporto del Servizio sanitario nazionale e a tutela della salute dei cittadini.

In particolare, il palermitano Roberto Tobia, tesoriere nazionale di Federfarma, illustrerà le opportunità offerte dalla sperimentazione del modello di “Farmacia dei servizi”, finanziata con 36 milioni di euro in tre anni nella Legge di Bilancio 2018 e che potrebbe vedere coinvolta proprio la Regione siciliana, per conseguire notevoli risparmi migliorando al contempo le prestazioni del Servizio sanitario nazionale nel campo della presa in carico dei pazienti cronici e nell’aderenza alle terapie.