A Palermo un convegno per illustrare le potenzialità del mercato cinese

Un convegno 4.0, organizzato da Cifa (Confederazione italiana federazioni autonome) in collaborazione con SiciliaSiCina, per analizzare le prospettive di sviluppo occupazionale, economico e turistico del mercato cinese e le sinergie possibili con la Sicilia. Tutto questo anche in considerazione del fatto che il 2018 è l’anno del Turista Europa-Cina e del cibo italiano in Cina. Si terrà lunedì prossimo, 26 febbraio, alle ore 10,30, in piazza Verdi 6 a Palermo.

L’incontro vuole rappresentare per tutti gli addetti del settore, per gli operatori commerciali e per le imprese locali, una occasione di confronto sulle opportunità di business e di promozione, considerato che la Sicilia per la sua storia e cultura e per le sue potenzialità turistiche nonché per le sue ricchezze ambientali, paesaggistiche, enogastronomiche oltre che per il suo patrimonio artistico-monumentale, è sempre di più oggetto di attenzione da parte dei tour operators cinesi che hanno manifestato, durante i vari workshop del Bit di Milano, grande entusiasmo e una chiara volontà di promuovere nuove località al mercato cinese, e soprattutto le regioni del centro-sud italiano.

Il convegno sarà anche una occasione utile per conoscere, attraverso il nuovo portale promo-commerciale per la cooperazione bilaterale tra Italia e Cina, www.italychinalink.com, i principali attori del nuovo corso delle relazioni istituzionali, culturali, sociali ed economiche tra Sicilia e Cina e le loro proposte per una internazionalizzazione vincente della nostra Isola in territorio cinese. Tra gli interventi previsti al Convegno, quello di Andrea Cafà, presidente Cifa nonché fondatore della Associazione Sicilia SiCina, di Gabriella Carlucci, manager specializzata nell’industria culturale italiana, internazionale e cinese, Maria Moreni, presidente di Italy-China Link, associazione per la cooperazione tra eccellenze italiane e cinesi, Angela Amico, presidente della associazione Sicilia SiCina, e Saverio Romano, vicepresidente di Noi con l’Italia