Rischio disimpegno fondi Po-Fesr, il M5s presenta una mozione all’Ars

Per arginare il rischio disimpegno e annessa restituzione all’Ue dei fondi del Po Fesr della programmazione 2014-2020 destinati alle imprese siciliane sotto forma di aiuti economici in regime de minimis, il Movimento 5 stelle chiede al Governo siciliano di modificare i sistemi di controllo sullo stato di avanzamento della spesa.  Con una mozione, presentata dalla deputata regionale del M5S Angela Foti, infatti, il gruppo parlamentare accende i riflettori sulla necessità di rendere più efficienti le modalità di svolgimento delle verifiche.  Per il M5S occorre procedere all’immediata pubblicazione dei bandi per consentire alle aziende di poter accedere alle risorse della programmazione 2014-2020, ricordando che termina tra due anni.

L’economia della Sicilia sebbene timidi segnali di ripresa – dice la deputata regionale del M5S Angela Foti –  arranca, le aziende chiudono e in molti casi sono costrette a farlo perché hanno difficoltà oggettive di accesso al credito. Non solo quando non riescono ad accedere ai canali ordinari di finanziamento spesso si rivolgono agli usurai. Le risorse comunitarie destinate alla Sicilia, che è bene fin d’ora ricordare resterà nel novero delle regioni ad Obiettivo 1 fino al 2020, rappresentano un’opportunità di crescita e sviluppo che l’Isola non può più permettersi di perdere”.

“La normativa – spiega la deputata – prevede che le verifiche sullo stato di avanzamento dei cronoprogrammi per l’erogazione degli aiuti in regime de minimis (ossia quelli che non configurano aiuti di Stato alle imprese, che sono vietati dall’Ue) vengano svolti entro 12 mesi. Sono passati quattro anni dall’avvio della programmazione, ma in Sicilia avviene che non solo molti bandi sono stati pubblicati di recente, altri, cosa ancor più scandalosa, non sono ancora partiti e questo significa che i controlli non partiranno prima della seconda metà del 2019”.

“Con questa mozione – aggiunge – chiediamo di ridurre la tempistica prevista, con controlli a sei mesi dall’erogazione degli aiuti. In questo modo si conseguirebbe un duplice obiettivo: non incorrere nel rischio di una mancata certificazione della spesa sostenuta e migliorare la qualità stessa della spesa, evitando il disimpegno con l’annessa restituzione delle somme comunitarie destinati alla Sicilia all’Ue, consentendo magari ad altre aziende di accedere”.

“Già i governi Cuffaro, Lombardo e Crocetta non hanno saputo cogliere l’importanza della qualità della spesa e hanno contribuito a restituire miliardi di euro all’Ue – conclude la parlamentare – Se Musumeci non vuole ripetere gli errori dei Governi che l’hanno preceduto, modifichi il sistema dei controlli riducendo i tempi delle verifiche a 6 mesi”.

Giuliana Puma, premiata a Palazzo Mazzarino

“Il cavaliere e la morte” vince il concorso 100 libri per una scuola, premiata Giuliana Puma del liceo Garibaldi di Palermo

"100 libri per una scuola" è il concorso riservato agli studenti medi superiori delle città di "Panorama d’Italia", il tour organizzato dal settimanale Panorama di Mondadori sulle realtà imprenditoriali vincenti del territorio, per incontrare le persone e dialogare con loro ...
Leggi Tutto
A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto