Trasportava pesce in cattivo stato di conservazione sulla A19. Denunciato trentunenne pregiudicato

Poliziotti della sezione Polizia Stradale di Palermo – sottosezione di Buonfornello, ieri hanno controllato un uomo alla guida di un furgone frigorifero che percorreva la A19 nei pressi dello svincolo di Tremonzelli. Insospettiti dal suo atteggiamento circospetto, gli agenti hanno deciso di estendere il controllo al furgone: al suo interno, in un vano, non idoneo igienicamente e non refrigerato, erano stoccate diverse quantità di prodotti ittici, (calamari, gamberi e bianchetti) sulla cui tracciabilità l’uomo non è stato in grado di fornire alcuna documentazione, nonché alcuni sacchi di spazzatura.

Il prodotto ittico, circa 40 chili, che si presentava in cattivo stato di conservazione, è stato dichiarato non idoneo al consumo umano da personale sanitario della Asl territoriale intervenuto e, pertanto, posto sotto sequestro e affidato alla locale Guardia Costiera per la successiva distruzione.

Alla luce di quanto accertato il conducente del mezzo, P.C., pregiudicato 31enne di Porto Empedocle, è stato denunciato per violazione delle normative vigenti in materia di tracciabilità della filiera del pescato ed il furgone sottoposto ad un provvedimento di Fermo Amministrativo.