Ferrari, presentata la nuova monoposto: ecco la SF71H

La Ferrari ha svelato la nuova monoposto che gareggerà nel Mondiale 2018, denominata SF71H. Si tratta, come descritto nel sito ufficiale della Ferrari, della sessantaquattresima monoposto concepita e realizzata per il Mondiale di Formula 1. Una vettura progettata secondo i regolamenti che, dalla stagione scorsa, hanno introdotto importanti modifiche aerodinamiche e pneumatici più larghi, tutto in funzione dell’incremento prestazionale. La nuova auto nasce per sfruttare l’esperienza acquisita nel campionato scorso. Rispetto alla SF70H del 2017, è stato leggermente modificato l’interasse, rivedendo sia gli ingombri laterali che il sistema di raffreddamento. Le sospensioni mantengono lo schema che vede il puntone (push-rod) all’anteriore e il tirante (pull-rod) al posteriore, ma sono state aggiornate sfruttando l’esperienza della prima stagione con le gomme più larghe.

Sempre i regolamenti riducono da 4 a 3, per quest’anno, il numero dei motori V6 utilizzabili senza penalità nell’arco della stagione. Stesso numero per turbocompressore e MGU-H, ovvero il gruppo motogeneratore collegato al turbo, mentre saranno solo 2 le MGU-K (motogeneratore cinetico, collegato alla trasmissione), le centraline e le batterie a disposizione per tutto l’anno. Il gruppo dei motoristi ha quindi lavorato anche sulla base di questi nuovi parametri.

A livello estetico spicca la presenza dell’Halo, la struttura di protezione dell’abitacolo che quest’anno diventa parte del regolamento. Il suo peso (circa 7 Kg, più le installazioni) viene compensato solo in parte dall’aumento del valore minimo di 5 Kg – da 728 a 733 – stabilito dal regolamento 2018.

I primi test della nuova monoposto, ai quali parteciperanno i piloti Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, si terranno a partire da lunedì 26 febbraio a Barcellona, nel Circuit de Catalunya.