Grasso: “L’odio politico sta divorando il Paese”

All’indomani dell’aggressione subita dal segretario palermitano di Forza Nuova, Massimo Ursino, legato e pestato ieri pomeriggio da un gruppo di persone – la Questura ne avrebbe già individuate cinque – in zona Via Dante a Palermo, interviene su Twitter anche Pietro Grasso.

“Palermo, Perugia, Roma: l’odio politico che sta divorando il Paese ribolle da troppo tempo. Non aspettiamo oltre, non aspettiamo il morto per fermare tutto questo”, ha scritto il leader di Liberi e Uguali in un tweet.

Sull’aggressione di Ursino si sono espressi, tra gli altri, anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, secondo cui quanto avvenuto è “segno della degenerazione che la politica italiana sta subendo dopo aver sottovalutato la recrudescenza di fenomeni e comportamenti fascisti e razzisti che rischiano di infettare culturalmente la società civile”, e il Presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, che considera tutto ciò “un atto inqualificabile, frutto del pesante clima di odio che caratterizza in Italia le ultime fasi di questa campagna elettorale”.


Widget not in any sidebars