Google sviluppa un algoritmo per le malattie cardiache

Google ha sviluppato un algoritmo che, lavorando insieme ad un software, potrebbe aprire nuove porte alla prevenzione di malattie cardiache analizzando la parte interna dell’occhio.

Usando una macchina fotografica e un microscopio, i medici possono dedurre pressione sanguigna, età del soggetto e se sia un fumatore abituale. A questo punto entra in gioco l’algoritmo che sviluppa una previsione su eventuali e possibili rischi cardiaci come l’infarto.

Su un campione di 300.000 pazienti, il software, nel 70% dei casi ha rilevato che il paziente era malato.