Su Rai-Radio3 una piccola e preziosa collezione di fiabe firmate da Gianni Rodari [AUDIO]

caniLa Rai-Radio3, ha di recente prodotto una serie di fiabe sonore di Gianni Rodari [ASCOLTA], scrittore e giornalista comparso nel 1980 a sessant’anni, considerato il maggiore favolista del Novecento. Da giovane studiò in seminario, che lasciò per diplomarsi come maestro elementare. Studiò all’Università del Sacro Cuore a Milano, dedicandosi all’insegnamento. Richiamato alle armi dalla Repubblica di Salò, prese contatti con la Resistenza lombarda, gettò l’uniforme ed entrò in clandestinità. Iscritto al Pci dal 1944, dopo la Liberazione del 25 aprile 1945 iniziò la carriera giornalistica curando in Lombardia il giornaletto ciclostilato Cinque punte, ricevendo poi l’incarico di dirigere il settimanale comunista L’Ordine Nuovo. Lavorò in seguito anche per altre testate di sinistra (L’Unità, Vie nuove, Pioniere, Avanguardia, Paese sera).
Negli anni ’50 cominciò a dedicarsi alla scrittura per l’infanzia. Compose filastrocche, poesie, favole e romanzi. Le sue fiabe hanno successo per essere ironiche, spiritose, divertenti, fantasiose. Scritte per i bambini, ma godibili anche per ragazzi e perfette per strappare un sorriso agli adulti.
Nel 1970 ricevette il premio Hans Christian Andersen, il massimo riconoscimento nell’ambito della letteratura per l’infanzia, che lo fece conoscere in tutto il mondo.