Start up palermitana lancia Primere: una app per segnalare in tempo reale furti, rapine e altri reati

Una applicazione gratuita per smartphone e tablet che consente di segnalare in tempo reale furti, rapine, violenze e qualsiasi altro tipo di reato. Si tratta di Primere, innovativa app creata da una start up palermitana, riconosciuta dal ministero dell’Interno e collegata con i numeri unici di emergenza (NUE 112) sparsi sul territorio nazionale (Sicilia inclusa). Grazie alla geolocalizzazione, la app permette di far conoscere all’operatore della Centrale unica di risposta la propria posizione, anche in assenza di connessione Internet.

Primere è a disposizione sia su iOS che su Android. Una volta installata sul dispositivo, effettuata la registrazione ed accettati i termini e le condizioni d’uso, l’app Primere al momento della chiamata verso il NUE 112 da parte dell’Utilizzatore, invia automaticamente le informazioni più importanti per i soccorsi, in particolare la geolocalizzazione ed il tipo di reato segnalato, al fine di permettere alle forze dell’ordine di intervenire tempestivamente e prevenire il crimine.

L’utente può facilmente dialogare con il sistema informativo della centrale unica di risposta (CUR) 112, permettendo allo stesso di segnalare un reato specifico o inviare un alert generico con una localizzazione puntuale anche nei casi in cui il chiamante non sa o non è in grado di dire dove si trova. In caso di chiamata di soccorso, Primere permetterà all’utente di lanciare automaticamente l’app per attivare un dialogo sia con la CUR NUE (PSAP1) agevolando il processo di localizzazione, sia con gli operatori dedicati alla gestione delle emergenze (PSAP2).

Tra i servizi messi a disposizione ci sono la localizzazione, la chiamata muta e l’identificazione mediante profilo personale.
Primere vuole consentire una segnalazione puntuale secondo tre Macro Categorie di reati:
a) furto/ rapina
b) violenza/abuso
c) alert generico

L’app Primere è pertanto orientata alla segnalazione di eventi di specifica competenza delle Forze dell’Ordine, un’app di supporto alla chiamata di emergenza fondamentale per prevenire il crimine con un carattere fortemente deterrente.

Primere: prevenire è meglio che reprimere

Pubblicato da Primere su domenica 11 febbraio 2018

Modigliani Experience

Modigliani Experience, Les Femmes: l’universo femminile di Amedeo Modigliani dal 3 novembre a Palermo, Palazzo Bonocore

Le donne di Modigliani da Taormina a Palermo. Dopo l’esposizione a Palazzo Corvaja in programma fino al prossimo 21 ottobre la mostra “Modigliani Experience, Les Femmes”, ideata dall’Istituto Amedeo Modigliani, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande ...
Leggi Tutto
Premio Renzino Barbera

Al Teatro Politeama il “Premio Renzino Barbera – La Sicilia del Fare per la Cultura”

Una serata-omaggio, dedicata al grande poeta e umorista Renzino Barbera, per valorizzare le eccellenze e i talenti siciliani che si sono distinti nella propria terra Lo spettacolo si svolgerà il prossimo sabato 6 ottobre, alle ore 21.30 al Teatro Politeama, ...
Leggi Tutto
Giusi Diana

Public lecture con Giusi Diana: “Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design”, anteprima di I-design ai Cantieri culturali

Evento dedicato ad Atelier Biagetti, il duo milanese formato dall'artista Laura Baldassari e dal designer Alberto Biagetti. "Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design" è il titolo della public lecture con Giusi Diana, critica e storica ...
Leggi Tutto
Minchia, installazione luminosa

L’arte della “minchia” in Manifesta non convince tutti. Chiesto al sindaco Orlando chi paga, quanto costa e in che modo venga promossa l’immagine di Palermo

Sabrina Figuccia: “Manifesta” sdogana la minc…”. Ma quanto pagano i palermitani per queste follie artistiche?  Arte o, al limite, semplice goliardia? Figuccia non ci sta e chiede conto e ragione a Leoluca Orlando, per avere associato la parola minchia a ...
Leggi Tutto