A Palermo le selezioni per “Miss Bangladesh Italy 2018”

Appuntamento oggi, 19 febbraio, dalle 15 alle 18, presso la sede di Cinematocasa in via Maqueda 124, con la tappa palermitana del primo concorso di bellezza bengalese organizzato in Italia, “Miss Bangladesh Italy 2018”. Le giovani donne porteranno sul palco, oltre alla loro bellezza, anche la cultura del Paese d’origine: si esibiranno in gare di canti e balli tradizionali e in sfilate in abiti tradizionali del Bangladesh. L’evento nasce con lo scopo di attuare uno scambio culturale e dare alle ragazze una possibilità di mettersi in gioco. Selezioni anche a Milano, Venezia e Roma, in previsione dell’appuntamento finale che avrà luogo a Roma ad aprile, e durante il quale le ragazze selezionate saranno giudicate da alcune celebrità bengalesi.

Ad organizzare l’evento è la comunità bengalese a Palermo, che vanta circa 10.000 componenti. In particolare, sono stati Emon Rahman e Sumi Dalia Aktar, vicepresidente della Consulta cittadina delle culture, a occuparsi della parte organizzativa. A valutare le ragazze ci saranno quattro giudici, tre del Bangladesh – lo stesso Emon Rahman, Sanjia Haque Shoshi e Moniruzzaman Monir – che verranno direttamente da Roma, e uno palermitano, Igor Gelarda, poliziotto e consigliere comunale, che ha partecipato in passato a progetti per l’ integrazione dei migranti anche con la comunità bengalese, non ultima quella di corsi di Italiano per stranieri.

La vincitrice del concorso stipulerà un contratto come modella per l’agenzia pubblicitaria Multi Media Events, e riceverà un biglietto andata e ritorno Roma-Dhaka, con la possibilità di partecipare ad eventi in tutta l’Europa.

Arafet, cittadino italiano di origine tunisina morto ad Empoli

Arafet. Usb su morte del trentenne di origine tunisina durante un controllo di Polizia a Empoli

Arafet Arfaoui è morto d’infarto dopo essere stato fermato dalla Polizia, intervenuta in seguito all’alterco per un biglietto da 20 euro ritenuto falso con il proprietario di un money transfer, dove si era recato per inviare dei soldi alla sua ...
Leggi Tutto
Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto