Buoni pasto, è scontro tra la Cisl e le Poste Italiane

Nonostante mesi di proteste, denunce e solleciti, da parte della Cisl Poste, i 10.000 lavoratori di Poste Italiane, in Sicilia non riescono più fruire dei buoni pasto ticket restaurant previsti dal contratto. Ormai la quasi totalità degli esercizi convenzionati non accettano i buoni della “Qui Group Spa” e farne le spese sono i “soliti noti” ovvero i lavoratori. La denuncia arriva dalla Cisl Poste.

“È scandaloso e offensivo – afferma il segretario regionale della Cisl Poste Giuseppe Lanzafame – che dopo aver dimostrato per l’ennesima volta al nostro datore di lavoro nonché Poste Italiane, che nonostante le migliaia di comunicazioni che sono pervenute alle direzioni del personale da parte dei lavoratori, il silenzio sia ancora tombale”.

“Poste Italiane nonostante sia a conoscenza di questa grave problematica – spiega il sindacalista – continua a fare orecchie da mercante e la quasi totalità degli esercizi convenzionati non accettano da tempo più i ticket che ci fornisce l’azienda”.

“Poste se ci sei, batti un colpo, perché noi lavoratori aspettiamo da mesi! Come accade nel nostro sistema – spiega Lanzafame – nessuno è responsabile, ma 10.000 lavoratori hanno dei ticket che sono quasi diventati carta straccia. Un’azienda di servizi, la più grande del Paese, non è in grado di far rispettare quanto stabilito per legge”.

“La Cisl Poste – conclude il segretario regionale – darà battaglia e se non ci saranno risposte positive da parte dell’azienda, saremo costretti a rivolgerci agli organi preposti affinché vengano tutelati e rispettati i nostri diritti. Oltre al danno di non avere la disponibilità dei buoni pasto, con il trascorrere del tempo i lavoratori otterranno la beffa di vedere ulteriormente compromesso e ridotto anche il loro potere di acquisto”.

Come fratelli: dramma teatrale di mafia, amicizia e scelte

Nuove date per Come fratelli, il dramma in atto unico che andrà in scena il 19 luglio a Villa Filippina, a Palermo inizio spettacolo 21.30, e il 12 Agosto a Cinisi, alla Tonnara dell'orsa. Il testo, scritto da Giovanni Libeccio, vede ...
Leggi Tutto
Vucciria, La "Santa Morte" sfregiata

Sfregiato il murales “La Santa Morte” alla Vucciria

Atto vandalico a piazza Garraffello, in pieno centro storico a Palermo. È stato sfregiato il murales “La Santa Morte”, opera firmata da Igor Scalisi Palminteri, dipinta nel maggio scorso sullo spazio che si affaccia sulla celebre piazza della Vucciria. Nelle ...
Leggi Tutto

Rai Sicilia, Rino Cascio nuovo caporedattore. Gli auguri di Orlando

La Rai siciliana ha un nuovo caporedattore, è il giornalista Rino Cascio. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando fanno gli auguri al neo caporedattore: "Un incarico importante - dichiarano -, carico di ...
Leggi Tutto

Palermo, è morta la giornalista Laura Nobile

È morta oggi, a 47 anni, dopo una lunga malattia, Laura Nobile, collaboratrice de La Repubblica per la quale ha seguito per anni gli appuntamenti culturali. "Siamo affettuosamente vicini alla famiglia e ai colleghi di Laura Nobile, una professionista che ...
Leggi Tutto