Messina, la Uil Pensionati celebra il primo congresso territoriale e riconferma Giuseppe De Vardo e Nunzio Musca

Intensificare il dialogo con gli iscritti e incrementare la presenza del sindacato a livello territoriale per incidere sulle scelte della classe politica, in direzione dei bisogni dei soggetti più deboli, tra i quali figurano molti anziani e pensionati.  È questo il proposito emerso dal congresso territoriale della Uil Pensionati di Messina, celebrato oggi presso la Sala Consiliare di Palazzo dei Leoni, sede della Provincia Regionale, che ha eletto i due segretari dell’Area dello Stretto Messina 1 e dell’Area dei Nebrodi Messina 2.

Si tratta, rispettivamente, di Giuseppe De Vardo e Nunzio Musca, riconfermati all’unanimità a conclusione dei lavori, che hanno visto altresì l’elezione delle rispettive segreterie che affiancheranno i due esponenti della Uil Pensionati nell’arco dei prossimi quattro anni.

Il congresso, presieduto dal segretario territoriale della Uil di Messina Ivan Tripodi, inoltre, ha eletto i consigli generali delle due aree e i delegati che parteciperanno al congresso della Uil confederale di Messina e a quello della Uil Pensionati Sicilia.

“Proprio a Messina – afferma il segretario generale della Uil Pensionati Sicilia Antonino Toscano, intervenuto ai lavori congiuntamente al segretario nazionale della Uil Pensionati Oscar Capobianco, al quale sono state affidate le conclusioni – è stato inaugurato un nuovo modello organizzativo del sindacato, finalizzato a rendere più efficiente e snella la presenza del sindacato stesso nel territorio e che si estenderà a tutte le altre province siciliane”. “Siamo certi – continua – che il gruppo dirigente emerso dai lavori congressuali sarà in grado di accogliere questa nuova sfida e affrontare al meglio le problematiche legate alla categoria”.