Pietraperzia, spari contro centro che ospita migranti. Pagliaro (Cgil): “Bisogna bloccare chi semina odio”

Attimi di paura Piatraperzia, piccolo centro in provincia di Enna: alcuni colpi d’arma da fuoco sono stati sparati contro i locali della casa canonica di via San Giuseppe, che da 4 giorni ospitano una ventina di migranti.

I proiettili hanno mandato in frantumi una finestra. Panico tra i migranti e gli operatori ma non ci sarebbero feriti. La gestione del centro è svolta da un’associazione di Piazza Armerina, la “Don Bosco 2000”.

I colpi sono stati sparati nella notte. Oggi il vescovo di Piazza Armerina, per esprimere solidarietà ai migranti, celebrerà la messa nella chiesa madre di Pietraperzia.

Sull’accaduto è intervenuto il segretario generale della Cgil Sicilia insieme alla segretaria della Cgil di Enna, Rita Magnano: “Gli spari di questa notte contro il centro che accoglie migranti a Pietraperzia  – si può leggere nelle loro pagine Facebook – sono un fatto gravissimo. Sono un’azione delittuosa esecrabile di cui bisogna cercare subito di individuare i responsabili”.

“Bisogna bloccare chi semina odio e fare tutto quanto ognuno ha nelle proprie possibilità per stoppare questo clima – hanno poi aggiunto –  intervenendo contro la cattiva propaganda e rendendo le popolazioni locali consapevoli dell’esigenza di contribuire a instaurare un clima di solidarietà e di accoglienza. La cattiva gestione dei percorsi di accoglienza, i limiti politici e amministrativi né possono spiegare né tanto meno giustificare manifestazioni di intolleranza come questa. La comunità di Pietraperzia e la politica tutta sono chiamate ora a una seria riflessione per rasserenare il clima e isolare chi cerca di pescare nel torbido di una campagna elettorale che in certi casi è proprio caduta in basso”.

Appena un giorno fa una croce celtica e una scritta inneggiante Luca Traini, l’uomo che ha sparato a sei immigrati a Macerata, sono comparsi sul muro del palazzo che ospita la sede del Pd in via Stefano Frisella a Marsala.

Colpi d'arma da fuoco sono stati sparati contro i locali della casa canonica a Pietraperzia, in provincia di Enna, che da 4 giorni ospitano una ventina di migranti

Spari contro centro migranti a Pietraperzia: Pagliaro e Magnano (Cgil) fatto gravissimo. Fermare chi semina…

Pubblicato da Michele Pagliaro su giovedì 15 febbraio 2018

 

Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto
Marianna Caronia ed Ernesto Basile

Museo Basile e Liberty. ARS approva primi fondi per progettazione

Acquista concretezza l'idea di realizzare a Palermo un museo del Liberty e dell'opera di Ernesto Basile. Con un emendamento approvato questa notte dalla commissione bilancio su proposta di Marianna Caronia è stato infatti stanziata la somma di 45000 euro per ...
Leggi Tutto
Gaetano Armao

Comuni in dissesto, Armao: “La Regione ha creato un Fondo di 20 milioni. Ora serve l’intervento dello Stato per evitare il default”

“La Regione Siciliana ha fatto e sta facendo la propria parte, con la creazione di un apposito Fondo che mobilita venti milioni di euro a favore dei Comuni in dissesto”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione siciliana e assessore ...
Leggi Tutto