Fondi UE: ecco la vera spesa della Regione secondo un’indagine del Centro Pio La Torre

Secondo un’indagine del Centro Pio La Torre, al 31 dicembre scorso la Regione siciliana ha speso circa 400 milioni di fondi europei e non 7 come ha erroneamente affermato il presidente Nello Musumeci. L’indagine è stata realizzata su dati del sito ufficiale della Commissione Europea (European Commission Regional Policy Inforegio) consultato alle ore 11,10 del 15/02.

In dettaglio, per quanto riguarda il POR Fesr Sicilia, al 31/12/2017 sarebbero stati impegnati (decided è il termine inglese adoperato) circa 2 miliardi e 316milioni di euro, pari al 51% del programma, ma spesi solo 16.730.686 di euro che “sono sempre troppi pochi ma corrispondono ad oltre il doppio della cifra dichiarata dal presidente”, sottolinea l’economista Franco Garufi. “A scanso di equivoci – continua Garufi – si è speso troppo poco e bisogna trovare la maniera per coordinare ed accelerare la spesa, ma i numeri non possono essere piegati alle esigenze dello spoil system. Tra l’altro, continuando a consultare il sito si scoprono altre cifre interessanti, ma che sembrano sconosciute a Palazzo d’Orleans”.

“Il programma di sviluppo rurale, per esempio, al 15 ottobre dello scorso anno aveva speso 336.061.523 di euro pari al 15% dei 2.184.171.000 di euro programmati dimostrando una buona capacità di implementazione delle attività di programmazione e gestione. Il Fondo Sociale Europeo alla fine dello scorso anno aveva impegnato 110.685.740 di euro pari al 13% degli 820. 096.428 ma aveva speso solo il 3% pari a 25.829.369 euro”.