Cecilia Strada replica a Vittorio Sgarbi: “Non ha neanche detto una cosa originale”

Ma è ovvio che era ironia, non è che posso andare a consigliare veramente alla gente con chi andare a letto e con chi no, su. Non è un tentativo di pulizia etnica come qualcuno ha commentato”. A parlare ai microfoni di Radio 24 è Cecilia Strada, ex presidente di Emergency, al centro di una polemica dopo la pubblicazione su Facebook della foto di un immagine antifascista. Strada ha poi voluto spiegare il perché di quel post ironico, tanto criticato: “Io credo nell’ironia come arma per i momenti duri, questo è un momento duro di clima italiano. Io mai mi sarei immaginata di vedere nel 2018 gente che rivendica i vessilli della Decima Mas, le foto del Duce, che dice ‘vi spazzeremo via il 4 marzo’. Davanti a tutto questo ho reagito con una battuta ‘Non fate sesso con i fascisti'”.

Il post è stato commentato anche da Vittorio Sgarbi. E proprio su Sgarbi Strada dice: “Non ha neanche detto una cosa originale, nel senso che Sgarbi ieri ha detto quello che centinaia di commentatori avevano già scritto sulla mia bacheca da due giorni. Rispondere sulle qualità fisiche mie non è una risposta competente da un punto di vista intellettuale”. Ed ha poi concluso dicendo: “Meglio allora la risposta della Santanchè che ha detto ‘Il problema non è l’amore, l’amore è sempre una cosa bellissima. Il problema è poi quando i bambini crescono perchè poi i comunisti se li mangiano’: è sullo stesso registro dell’ironia, risponde sulle idee citando quello che secondo lei è il contrario del fascismo, cioè il comunismo. Secondo me no, perché il contrario del fascismo e’ l’antifascismo, non il comunismo, però ha risposto a tono”.