Parità di genere, è scontro in Forza Italia tra Milazzo e Caronia

Marianna Caronia attacca, Giuseppe Milazzo schiva il colpo e rilancia. La querelle tra i due deputati forzisti palermitani è nata dalla proposta di Milazzo di presentare all’Assemblea Regionale una norma che abolisca la doppia preferenza di genere alle amministrative. Immediato, l’attacco di Caronia, che delle lotte sulla parità di genere in politica ha fatto negli anni un proprio cavallo di battaglia. Sullo sfondo, la campagna elettorale per le politiche e – dicono i ben informati – qualche mal di pancia di troppo nella maggioranza per la spartizione dei posti di sottogoverno.

In ogni caso, dopo l’affondo di Caronia, era prevedibile la contromossa di Milazzo, che questa mattina annuncia non soltanto di aver presentato il ddl che prevede l’abrogazione della doppia preferenza di genere, ma che farà pressing affinché venga calendarizzata in tempi brevi.

“La norma attuale – dice Milazzo – è stata importante per scuotere e sensibilizzare la classe politica su un maggiore coinvolgimento delle donne che vogliono impegnarsi nelle Istituzioni. Oggi questa norma è superata dai fatti e cioè che le donne in politica non hanno bisogno né di riserve né di aiutini perché hanno dimostrato grande capacità e radicamento territoriale. Affermo bensì, senza difficoltà alcuna, che lo spirito della legge attuale, viene tradito e smentito dal fatto che durante la composizione delle liste, l’obiettivo è individuare donne riempilista funzionali al rafforzamento degli uomini, e non candidature volte alla valorizzazione e all’elezione di donne all’interno delle amministrazioni locali”.

Insomma, secondo il capogruppo forzista all’Ars, “la norma deve essere abrogata dando una legittimazione sia alle donne che agli uomini, non falsata da scambi elettorali che poi si rivelano ininfluenti ai fini di una giusta selezione da parte degli elettori dei propri rappresentanti. Chiederemo oggi stesso la calendarizzazione, auspicando che tutte le forze politiche, a cominciare dal M5S, supportino questa giusta iniziativa parlamentare che dà merito proprio alle donne, alle quali esprimo e confermo con i fatti che provengono dal mio percorso politico, rispetto e riconoscimento istituzionale per un’azione fondamentale svolta da loro all’interno delle Istituzioni”.

Una lettera con minacce di morte è stata inviata ad Antonio Rubino dei Partigiani Pd: "I fiori li metteranno sulla tua cassa da morto

Pd Sicilia, Rubino: “Sbaglia chi lascia, vera resistenza è rimanere senza piegarsi”

"I Partigiani del PD non sono un'area né una corrente, sono un sentimento. In queste settimane ci hanno detto di tutto, ci hanno chiesto 'chi c'è dietro di noi': la risposta è che dietro di noi c'è il PD, la ...
Leggi Tutto
Premio Mario Petrina, Sabrina Redi e Totò Antibo

Antibo vince ancora: a Sabrina Redi il premio Petrina per il suo articolo sul mezzofondista siciliano

È Sabrina Redi la vincitrice della prima edizione del premio Mario Petrina, dedicato ai giovani appassionati di giornalismo sportivo di età compresa tra i 18 e i 30 anni, non ancora iscritti all’Albo professionale. “Corri Totò, fallo ancora nonostante tutto” ...
Leggi Tutto
A Palermo, "La voglia, la pazzia" workshop in canto italiano sulle note brasiliane all'Open Jazz con i maestri del progetto musicale "Brasil Fala Italiano"

“La voglia, la pazzia” workshop in canto italiano sulle note brasiliane all’Open Jazz

La voglia, la pazzia, un workshop culturale, creativo, storico, non un semplice laboratorio ma un modo emozionante di ritrovarsi e ascoltarsi attraverso un ponte che collega tutta la musica al jazz. È la musica brasiliana, l'arte dell'incontro e del ritmo che ...
Leggi Tutto
Dall'estero in Sicilia per amore: matrimonio sicilian style con l’evento Buy Wedding International questo weekend al Grand Hotel et Des Palmes

Matrimonio sicilian style, dall’estero in Sicilia per amore: la storia di Bram e Simone

Sono circa 60 mila le coppie di stranieri che scelgono l’Italia per celebrare il loro matrimonio, con un giro di affari che ruota attorno ai 386 milioni di euro. È questo uno dei motivi principali per cui Palermo dedica tre ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest