Parità di genere, è scontro in Forza Italia tra Milazzo e Caronia

Marianna Caronia attacca, Giuseppe Milazzo schiva il colpo e rilancia. La querelle tra i due deputati forzisti palermitani è nata dalla proposta di Milazzo di presentare all’Assemblea Regionale una norma che abolisca la doppia preferenza di genere alle amministrative. Immediato, l’attacco di Caronia, che delle lotte sulla parità di genere in politica ha fatto negli anni un proprio cavallo di battaglia. Sullo sfondo, la campagna elettorale per le politiche e – dicono i ben informati – qualche mal di pancia di troppo nella maggioranza per la spartizione dei posti di sottogoverno.

In ogni caso, dopo l’affondo di Caronia, era prevedibile la contromossa di Milazzo, che questa mattina annuncia non soltanto di aver presentato il ddl che prevede l’abrogazione della doppia preferenza di genere, ma che farà pressing affinché venga calendarizzata in tempi brevi.

“La norma attuale – dice Milazzo – è stata importante per scuotere e sensibilizzare la classe politica su un maggiore coinvolgimento delle donne che vogliono impegnarsi nelle Istituzioni. Oggi questa norma è superata dai fatti e cioè che le donne in politica non hanno bisogno né di riserve né di aiutini perché hanno dimostrato grande capacità e radicamento territoriale. Affermo bensì, senza difficoltà alcuna, che lo spirito della legge attuale, viene tradito e smentito dal fatto che durante la composizione delle liste, l’obiettivo è individuare donne riempilista funzionali al rafforzamento degli uomini, e non candidature volte alla valorizzazione e all’elezione di donne all’interno delle amministrazioni locali”.

Insomma, secondo il capogruppo forzista all’Ars, “la norma deve essere abrogata dando una legittimazione sia alle donne che agli uomini, non falsata da scambi elettorali che poi si rivelano ininfluenti ai fini di una giusta selezione da parte degli elettori dei propri rappresentanti. Chiederemo oggi stesso la calendarizzazione, auspicando che tutte le forze politiche, a cominciare dal M5S, supportino questa giusta iniziativa parlamentare che dà merito proprio alle donne, alle quali esprimo e confermo con i fatti che provengono dal mio percorso politico, rispetto e riconoscimento istituzionale per un’azione fondamentale svolta da loro all’interno delle Istituzioni”.

Tonnara Bordonaro a Vergine Maria, Palermo

Borgata marinara di Vergine Maria. Questa sera elogio alla bellezza con “Le favole del mare” di Salvo Piparo

“Le favole del mare” di Salvo Piparo per celebrare Vergine Maria. Un elogio alla bellezza di una borgata marinara che giorno dopo giorno lotta per recuperare la propria identità. Un’identità legata al mare, alla pesca. Agli uomini del mare, ai ...
Leggi Tutto
L'ordine delle cose

Mafia liquida e il film “L’ordine delle cose”, concludono a Scicli “Libero Cinema in Libera Terra”

Obiettivo della rassegna itinerante è rispondere alla violenza mafiosa attraverso la visione di film capaci di stimolare il dialogo e il confronto Si conclude a Scicli (Ragusa), domenica 5 agosto, il viaggio di Libero Cinema in Libera Terra. L’ultima tappa ...
Leggi Tutto

Carini, il 9 agosto lo spettacolo Siciliani sotto le stelle con Stefano Piazza e Marcello Mandreucci

Aspettando che a San Lorenzo le stelle cadenti si facciano ambasciatrici dei nostri desideri, a Carini gli astri nascenti siciliani e le star affermate del territorio ci daranno un anticipo della notte più stellata dell'anno sul palco dell'Anfiateatro Villa Belvedere ...
Leggi Tutto

Vergine Maria e Arenella, partite le Miniolimpiadi

Beach volley, beach soccer, pallavolo e tanti altri sport per i più piccoli, ma anche burraco e bocce per gli anziani. Si chiamano miniolimpiadi ma si tratta di un'iniziativa aperta a tutti gli abitanti delle borgate marinare di Vergine Maria, ...
Leggi Tutto