Palermo, vendeva droga a un sessantenne in via Garzilli. Arrestato spacciatore

La polizia ha arrestato il palermitano Carlo Marchese, quarantenne, sorpreso dagli agenti nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, stanotte, transitando in via Nicolò Garzilli, a Palermo, hanno notato un uomo, fermo a fianco di un’autovettura, parlare con fare circospetto con il conducente. Insospettiti, hanno osservato cosa facevano i due uomini, potendo così assistere in diretta allo scambio droga-soldi: l’uomo che stava fuori dall’autovettura ha consegnato alcune banconote al soggetto alla guida dell’auto, ricevendo in cambio un piccolo involucro che, immediatamente, ha stretto nella mano.

Quest’ultimo, accortosi della presenza della pattuglia della polizia, ha tentato di disfarsi dell’”ingombrante” involucro gettandolo a terra. L’uomo a bordo dell’auto ha provato, invece, a mettere in moto il mezzo per allontanarsi. Gli agenti, intervenuti immediatamente, hanno vanificato qualsiasi tentativo di fuga dei due, bloccandoli e identificandoli; contestualmente hanno recuperato l’involucro da terra, che hanno accertato contenere cocaina.

Addosso all’uomo alla guida dell’autovettura, Carlo Marchese, appunto, pregiudicato per reati di droga, sono stati rinvenuti circa 620 euro, sicuro provento dell’illecita attività. L’acquirente dello stupefacente, un palermitano di anni 60, è stato segnalato al Nucleo Operativo per le Tossicodipendenze della Prefettura quale assuntore di droga.