Ippodromo di Palermo, il Tar respinge istanza Ires: la struttura resta chiusa

Respinta dal Tar l’istanza cautelare presentata dalla società Ires, che gestisce l’ippodromo di Palermo, e che chiedeva la sospensione di sgombero della struttura che si trova tra viale del Fante e il Parco della Favorita, a Palermo: adesso, entro 24 ore, l’impianto dovrà essere abbandonato. A deciderlo sono stati i giudici della prima sezione del Tar del capoluogo siciliano (presidente Calogero Ferlisi, consigliere Aurora Lento, estensore Roberto Valenti), secondo cui il provvedimento disposto dal Comune di Palermo è legittimo.

L’ordinanza comunale era stata emessa in base al provvedimento interdittivo della Prefettura di Palermo, di quello del questore locale con il quale era stata revocata la licenza e infine di quello del direttore generale del Dipartimento del Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali, che ha disposto la decadenza della concessione.


Widget not in any sidebars