Sanremo social club: si scatena la Sicilia dei media

Sarà nazionalpopolare, sarà che non si può vedere o non si può sentire – come dice mio figlio – ma il Festival di Sanremo anche quest’anno ha catalizzato l’attenzione dei media e degli uomini della comunicazione. Anche di quelli che non si possono proprio definire addetti ai lavori. Anzi proprio da questa platea di critici dilettanti ma consumati frequentatori del palcoscenico social è venuto uno spaccato di ironia che ha saputo sintetizzare in maniera efficace il detto e il non detto di queste 5 giornate sanremesi. Uno spezzatino rigorosamente in salsa siciliana che vi serviamo per il pranzo della domenica.

Il vincitore morale – “Chiariamo una cosa: il chirurgo che ha rifatto le tette della Hunziker sa spirugghia“. – Stefania Giuffrè

Canzone e Politica – “Finito Sanremo possiamo ricominciare ad annoiarci con Di Maio, Salvini e Berlusconi” – Vinicio Boschetti

A qualcuno piace bionda vintage – “Tutta sta bellezza (della Hunziker, ndr) non la vedo, sarà che sono cresciuto con il mito della Bardot“. Enzo Mignosi

Il tifo etneo – “Superlativo Mario Biondi. Anche lui può giocarsela”. Gaetano Perricone

La geografia riscritta – “Favino ha strappato i confini delle nazioni”. – Gualtiero Sanfilippo

La canzone e il calcio – “Ermal Meta e Fabrizio Moro come la Juve, vincono con l’inganno”. – Ignazio Aragona

Ascoltate l’appello – “…se mi lasciate Favino nessuno si farà del male”. – Stefania Giuffrè (bis)

Quando finisce la poesia – “Fabrizio Moro così bello da sembrare irraggiungibile, poi pensi che martedì è al Poseidon e ti finisce tutta la poesia”. Francesco Massaro

Promosso con lode – “Ecco Favino è bravissimo. E la parentesi sugli immigrati, canzone compresa non poteva essere fatta meglio”. Gery Palazzotto

L’ammosciamento – “Diodato che s’annaca a quel modo fa ammosciare la tromba del grande Roy Paci“. – Gaetano Perricone

Sesso senza impegni made in Etnaland – “Insomma se ho capito bene, Mario Biondi con quella voce profonda e suadente, sta proponendo una sveltina senza impegni”. Antonella Folgheretti

Da donna a donna – “Le tette della Hunziker hanno vinto questo Sanremo”. – Aurora Pullara

Il ritocchino  – “Propongo una colletta per rifare il naso del figlio di Baglioni“. – Manuela Zanni

Il premio di consolazione mancato – “Lo Stato Sociale secondo. Neanche la consolazione di Favino nudo”. Antonella Folgheretti (bis)

Come distruggere una cantante salvandole la voce – “Z come Zilli. Più è bella, Nina, più si veste male. Non ne ha azzeccata una, ma la canzone…”. – Daniela Tornatore

Astenuto contento – “Sono riuscito nel mio intento di non vedere neanche un fotogramma di Sanremo”. – Davide Di Giorgi

L’eredità tricologica – “La Hunziker a Sanremo ha ricevuto in eredità i capelli indossati da Minghi nel 1990″. Andrea Tuttoilmondo

La tocca piano… – “Quelli dello Stato Sociale riescono a stonare persino quando parlano”. Gery Palazzotto (bis)

Statisticamente parlando – “Per la legge dei grandi numeri entro la fine della canzone Facchinetti una nota deve azzeccarla per forza”. – Francesco Massaro (bis)

Le trasformazioni – “Il tempo lascia segni su tutto: Sarcina, il frontman delle Vibrazioni, aveva quella bella faccia neorealista da apprendista elettrauto… Adesso sembra il proprietario di un negozio di scarpe scrauso“- Totò Rizzo

Le ronde sugli autobus – “Certo che se i Decibel salgono sul 101 i cristiani scinninu“. – Totò Rizzo (bis)

Una voce, la digestione – “Ruggeri con quella voce potrebbe cantare anche l’elenco telefonico a rutti e sarebbe sempre un capolavoro”. – Ettore Zanca

Il divieto – “Al Volo dovrebbe essere proibito cantare anche Kiss me Licia“. – Totò Rizzo (ter)

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto