Quali sono i poteri speciali di Musumeci commissario regionale su rifiuti e acqua

Per i prossimi 12 mesi Musumeci deciderà direttamente su discariche, termovalorizzatori e trasporto all’estero dei rifiuti della Sicilia e su come gestire invasi e distribuzione dell’acqua per fronteggiare la crisi idrica in provincia di Palermo, secondo il nuovo codice di protezione civile appena entrato in vigore

I poteri speciali assegnati dal governo Gentiloni al presidente della Regione Siciliana Musumeci per gestire l’emergenza su rifiuti e acqua sono stati decisi alla luce delle recentissime norme, entrate in vigore il 6 febbraio 2018. Si tratta del nuovo Codice della protezione civile, emanato con il Decreto legislativo n. 1 del 2 gennaio 2018 e pubblicato in Gazzetta ufficiale il 22 gennaio scorso, che ha esteso i limiti temporali dello stato di emergenza da sei mesi più sei a dodici più dodici. Il codice definisce attività di protezione civile quelle “volte alla previsione, prevenzione e mitigazione dei rischi, alla gestione delle emergenze e al loro superamento”. La previsione deve consistere nell’insieme di attività, “svolte anche con il concorso di soggetti dotati di competenza scientifica, tecnica e amministrativa, dirette all’identificazione e allo studio, anche dinamico, degli scenari di rischio possibili”, per le esigenze di allertamento e pianificazione della protezione civile. Prevista espressamente la prevenzione, definita come “l’insieme delle attività di natura strutturale e non strutturale, svolte anche in forma integrata, dirette a evitare o a ridurre la possibilità che si verifichino danni conseguenti a eventi calamitosi anche sulla base delle conoscenze acquisite per effetto delle attività di previsione”.
L’ordinanza di protezione civile ha nominato commissario con poteri speciali Nello Musumeci per la durata di un anno. Il presidente della Sicilia a sua volta potrà nominare due sub commissari: uno in materia di rifiuti, l’altro per la crisi idrica. Ciascun sub commissario guiderà una struttura istituita ad hoc all’assessorato regionale all’Acqua e ai Rifiuti. Il nuovo dlgs 1/2018 assicura anche “la partecipazione dei cittadini, singoli o associati, al processo di elaborazione della pianificazione di protezione civile”, secondo forme e modalità individuate che garantiscano, in particolare, la necessaria trasparenza.
Il codice della protezione civile appena entrato in vigore ripartisce le risorse per le attività di protezione civile in tre fondi distinti: quello nazionale per iniziative di previsione e prevenzione, e altri due fondi per gestire le emergenze, nazionali e regionali.
Il Fondo regionale di protezione civile, nel bilancio autonomo della Presidenza del Consiglio dei ministri, “contribuisce al potenziamento del sistema di protezione civile delle Regioni e degli Enti locali, e concorre agli interventi diretti a fronteggiare esigenze urgenti conseguenti alle emergenze “connesse con eventi calamitosi di origine naturale o derivanti dall’attività dell’uomo che per loro natura o estensione comportano l’intervento coordinato di più enti o amministrazioni, e debbono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari da impiegare durante limitati e predefiniti periodi di tempo”.
L’ordinanza che ha nominato per un anno Musumeci commissario con poteri speciali per acqua e rifiuti, su cui già le opposizioni incalzano il governatore, non assegna nuovi fondi alla Regione ma consente di impiegare risorse europee e nazionali per gestire questa fase.
Facebook – Twitter

Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto

Dario Fidora

Direttore editoriale