Palermo, due esponenti del partito catalano Estat Catalá in visita

A Palermo la visita di due dei maggiori esponenti del partito Estat CataláJordi Miró e Conxita Bosch. Una visita che rientra in una serie di esperienze promozionali e commerciali tra Sicilia e Catalogna, in collaborazione con le associazioni culturali Catalunya-Sicilia e Sicilia–Catalunya. Attraverso queste iniziative  sono state già portate a Barcellona 24 aziende siciliane di eccellenza per promuovere il Made in Sicily, in un progetto che procede in un contesto tutto mediterraneo.

Jordi Miró è il presidente di Estat Català, partito indipendentista fondato nel 1924 da Francesc Maciá, che ha vissuto momenti gloriosi nella decade a partire dagli anni ’30. È anche presidente di Fem, Federazione delle Entità del Mediterraneo, che dà voce a tutti le nazioni senza Stato, a tutti gli indipendentisti del bacino del Mediterraneo.

Conxita Bosch è invece la prima volta che viene in Sicilia. È molto amata nel suo quartiere di Barcellona. Il 27 settembre Francesco Marsala, responsabile per le relazioni internazionali di Siciliani Liberi, ha visitato con lei le sezioni elettorali del primo referendum popolare per l’indipendenza della Catalogna. “Al suo passaggio per le vie dei seggi – si legge in una nota di Siciliani Liberi –  era un continuo salutare e fermarsi a interloquire con le persone in fila per votare. Responsabile per le relazioni internazionali di Solidarietà per l’Indipendenza, partito creato nel 2010, ha avuto quell’anno 4 deputati. Attualmente hanno 2 sindaci”.

Il 5 febbraio Conxita Bosch e Jordi Miró, hanno chiesto a Francesco Marsala di visitare la sede del Movimento Siciliani Liberi. “Il nostro grande grazie a Jordi e Conxita, per la visita a Siciliani Liberi, speriamo di ricambiare presto con una delegazione ufficiale” si legge nel sito del partito.