Nuoto, attività agonistica negata a Palermo. Petizione online per rendere idonea la piscina comunale

Un pontone mobile per la vasca interna e tribune esterne per la vasca scoperta della piscina comunale, così da renderla idonea allo svolgimento del nuoto agonistico. Sono queste le richieste fatte arrivare nei mesi scorsi al Comune di Palermo dai promotori di quella che è diventata una petizione online su change.org che ad oggi ha raccolto il sostegno di quasi duemila firmatari. “Abbiamo lanciato la petizione il 2 marzo 2017 – spiega Tommaso Battaglia, tra le persone che si sono attivate – perché vogliamo che i nuotatori palermitani possano praticare l’attività agonistica nella loro città, senza doversi sobbarcare le spese per gli spostamenti per raggiungere gli impianti idonei, a Caltanissetta o a Paternò”.

Attualmente, infatti, non è possibile svolgere attività agonistica alla piscina comunale di Palermo (pallanuoto a parte), visto che il regolamento della Federazione Italiana Nuoto prevede che le competizioni invernali si svolgano in vasche da 25 metri al coperto, mentre quelle estive in vasche da 50 metri all’aperto. La piscina comunale di Palermo non è adeguata a nessuna delle due tipologie di gara: la vasca interna è troppo grande, mentre la vasca esterna non ha le tribune che consentano al pubblico di assistere alle gare e non ha spogliatoi.

Con un pontone mobile all’interno, secondo i promotori dell’iniziativa, si potrebbe ovviare al problema delle dimensioni inadeguate della vasca. A questo proposito, a gennaio, l’assessore agli impianti sportivi Emilio Arcuri aveva annunciato la previsione di una piscina idonea allo svolgimento di campionati indoor a Fondo Patti, nella zona del Palazzetto dello Sport, ma occorrerà attendere che il nuovo impianto sia disponibile e non si tratta di poco tempo. Nel frattempo, Battaglia e gli altri attivisti si erano messi in contatto con Arcuri per sottoporgli il progetto di pontone interno per la piscina comunale: “Nella seconda metà di settembre del 2017 – ricorda – abbiamo effettuato un sopralluogo con un tecnico-produttore di pontoni galleggianti di un’azienda del Nord Italia, leader del settore, autorizzati dallo stesso Arcuri. A questo sopralluogo ha partecipato anche il responsabile tecnico dell’impianto, insieme al suo staff e una delegazione di genitori di piccoli nuotatori. Ci è stato fornito anche un preventivo per la realizzazione del pontone mobile, per una spesa che oscillava tra i 70 e i 110 mila euro, che per una città come Palermo crediamo essere più che sostenibile”. Poi, però, qualcosa deve essersi inceppato. “L’assessore si è impegnato a portare avanti l’iniziativa riconoscendone la validità e stimandone la fattibilità dell’impegno economico, sostenendo che il pontone lo si avrebbe avuto entro febbraio o marzo del 2018, ma fino ad ora non sono stati fatti passi in avanti”, dice Battaglia.

ilgazzettinodisicilia.it ha provato a mettersi in contatto con l’assessore alla gestione degli impianti sportivi Emilio Arcuri per una replica, ma senza avere risposta. Restiamo a disposizione per un’eventuale risposta.

Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto
Carmelo Ferlito

Carmelo Ferlito, tre premi speciali al “Var Talent 18”

Il cantante catanese si è classificato al 4° posto al “VarTalent 18" Festival Canoro d'Italia (6 ottobre - Trento) ma si aggiudica ben tre premi speciali: migliore base, migliore interpretazione e migliore look Carmelo Ferlito, cantante e interprete originario di ...
Leggi Tutto
Piero Guccione

Addio a Piero Guccione, inimitabile pittore del mare

L'uomo che disegnava il mare non c'è più. Piero Guccione, capostipite della scuola di Scicli, è deceduto ieri a Modica e ha portato per sempre con sé quel suo tratto inconfondibile che è il marchio d'artista. Non ci sarà più ...
Leggi Tutto