Asp di Palermo, al via a Ballarò il camper contro droghe e alcol

Un camper con la scritta “Prenditi cura di te” in 15 lingue per dire no a droghe e alcol. Un’iniziativa dell’Asp di Palermo per aiutare quei giovani alle prese con questi due problemi ma “che, per diverse ragioni, non si rivolgono ai servizi sanitari”. Si partirà questa sera, 9 febbraio, a Ballarò.

A bordo dell’unità sanitaria mobile di strada, costata 53 mila euro, ci saranno un medico infettivologo, uno psichiatra, uno psicologo, una pedagogista, un’assistente sociale, un infermiere ed un educatore professionale. “Per i prossimi due mesi, ogni venerdì e sabato sera, saremo a Ballarò, ascolteremo e proveremo – ha spiegato il commissario dell’Asp, Antonio Candela – a decodificare i bisogni dei ragazzi, ma faremo anche lo screening per la prevenzione dell’infezione HIV e forniremo informazioni sulle patologie connesse ai consumi di droghe”.

Il progetto grafico è stato curato dagli studenti dei licei artistici palermitani Damiano Almeyda e Vincenzo Ragusa e Otama Kiyohara.